Elezioni Roma 2013, Melina si candida: “Sospendere un Medico in famiglia”

Scoppiano le polemiche in casa Rai su un ‘Medico in famiglia’: la fortunata serie televisiva che ha come protagonista Lino Banfi nella veste di Nonno Libero, potrebbe essere temporaneamente sospesa in vista delle elezioni amministrative che si terranno a Roma a fine maggio. È quello che chiede Michele Anzaldi, parlamentare del Pd, prendendo spunto dalla candidatura di Beatrice Fazi, attrice che interpreta Melina nella serie Rai e che si è candidata in una lista civica che appoggia Alemanno.

Il Cda della Rai valuti se è opportuno che la candidata alle elezioni di Roma per una lista civica pro-Alemanno, Beatrice Fazi, tra le protagoniste della fortunata fiction ‘Il medico in famiglia’, vada in onda ogni domenica sera, con buona pace della par condicio”: le dichiarazioni del deputato democratico.

“La discesa in campo di Fazi – continua Anzaldi – pone una obiettiva perplessità sulla par condicio, vista l’enorme popolarità della serie televisiva”. L’onorevole punta il dito anche su un video in cui lo stesso Lino Banfi sponsorizza la candidatura della Fazi, facendo riferimento proprio al ruolo dell’attrice nella serie, immagini poi cancellate dal sito della campagna di Alemanno: “Il fatto, tra l’altro, che anche il video di Banfi si basasse proprio sulla confusione tra Beatrice Fazi e la Melina della serie, evidenzia come siano proprio questi piani sovrapposti, quello della politica e quello della fiction tv, a creare un insidioso cortocircuito su cui si chiede un immediato intervento dei vertici Rai”.

Non è certo questa la prima volta che un personaggio televisivo si candidi alle elezioni: nel 2006 Incantesimo fu sospeso per la presenza di Toni Garrani, candidato per la Rosa nel Pugno. Cosa simile accadde nello stesso anno per la fiction su Giovanni Falcone, spostata a dopo le elezioni per la candidatura di Rita Borsellino, sorella del magistrato ucciso dalla mafia. Decisione diversa invece quella presa da Centrovetrine per la candidatura di Sergio Troiano (il commissario Bettini): furono cancellate tutte le scene che prevedevano la sua presenza. Cosa farà la produzione di un Medico in famiglia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *