Sparatoria davanti a Palazzo Chigi mentre il Governo Letta sta giurando: due carabinieri feriti

Allarme generale davanti a Palazzo Chigi, intorno alle 11,35 un individuo si è avvicinato al cordone di forze dell’ordine ed ha improvvisamente aperto il fuoco (6 colpi con un’arma di piccolo taglio) e due carabinieri, che hanno risposto all’attacco, sono rimasti feriti, di cui uno (colpito al collo) in maniera grave, ma non sarebbe comunque in pericolo di vita. Lievemente ferita anche una passante incinta.

Fuggi fuggi generale, con l’uomo vestito in giacca e cravatta autore dell’attacco ferito anche lui e subito fermato dalle forze dell’ordine: dalle prime agenzie pare che si tratti di uno squilibrato (anche se c’è chi parla di un gesto disperato di una persona disoccupata ed abbandonata dalla moglie). Il suo nome è Luigi Preiti, 49 anni, calabrese (domiciliato ad Alessandria) di Rosarno, incensurato. Una volta preso avrebbe urlato ai carabinieri: “Ammazzatemi, sparatemi voi!“.

Le forze di sicurezza hanno fatto allontanare tutte le persone dalla zona circostante.

Si attendono aggiornamenti, mentre molti giornalisti stanno abbandonando il Quirinale, dove si sta svolgendo il giuramento del nuovo Governo Letta, richiamati dalle sirene e dal panico che continuano ad imperversare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *