Fiorentina-Roma 0-1: Osvaldo e l’arbitro Mazzoleni mandano il Milan in Champions League

Come in Coppa Italia, i legni fermano la Fiorentina contro la Roma. In Coppa i pali erano stati 3, oggi si fermano a 2. Ma è una decisione dell’arbitro Mazzoleni ad influenzare in modo decisivo la gara: manca poco più di un quarto d’ora alla fine della partita e su un cross di Ljajic, De Rossi a palla lontanissima allarga in maniera molto vistosa il braccio, colpendo la sfera proprio con quella parte del corpo in area di rigore, ed i 12 occhi dei 6 arbitri in campo non se ne accorgono.

Sarebbe stato rigore e secondo giallo per Capitan Futuro, con la vittoria della Fiorentina in banca.

Insomma il Milan doveva andare in Champions League e ci andrà, era scritto da qualche parte, ed il goal di Osvaldo al 92′, ci racconta come spesso anche il destino sia dalla parte dei Poteri Forti. D’altronde se dopo oltre 1 ora di assedio alla porta giallorossa non si riesce a buttarla dentro, e prima di Lobont e poi di Goicoechea, due fra i portieri più scarsi della nostra Serie A, diventano i protagonisti di una parata a testa decisiva, significa davvero che stasera non c’era proprio nulla da fare per la squadra di Montella (furioso per l’arbitraggio!).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *