Youtube a pagamento, come funziona?

E’ di questi giorni la notizia del lancio del servizio di video streaming a pagamento di You Tube. Ad annunciare la novità è lo stesso sito di video sharing, che con un post ufficiale sul blog ha affermato: “maggiore flessibilità nella monetizzazione e nella distribuzione dei propri contenuti”. “Ci abbiamo lavorato e vogliamo accontentarvi”.

Si tratta di un servizio pilota che permetterà ad alcuni partner di distribuire i propri contenuti richiedendo un abbonamento agli utenti di soli 99 centesimi per la visione del video. Come funziona il servizio? Ogni canale mettere metterà a disposizione i propri video dietro un pagamento mensile 0,99 dollari. Nel corso del tempo non si escludono sconti nella visualizzazione da parte dei titolari del canale, agevolazione riservate agli utenti più fedeli del canale. Gli abbonati al servizio avranno diritto ad un periodo di prova gratuita del canale di 14 giorni, trascorsi i quali decideranno se sottoscrivere l’abbonamento oppure no.

Al momento, l’abbonamento potrà essere sottoscritto soltanto mediante pc, anche se i video potranno essere visti anche su altri supporti. Da You Tube stanno lavorando per adattare l’iscrizione anche sugli altri dispositivi mobili. Inoltre, col tempo verranno ampliati i canali nel “catalogo” come Baby first Plus, Sesame Street, il canale di arti marziali e lotta UFC e Comedy.

Con questo nuovo progetto, You Tube aspira a far diretta concorrenza alla tv tradizionale, nonché alle paytv come Sky e agli altri servizi di tv sharing come Hulu, Netflix, Comcast e Apple.
Per avere maggiori informazioni su quali siano attualmente i canali a disposizione e tutte le modalità di adesione al servizio, ci si può collegare alla pagina: www.youtube.com/channels/paid_channels, in cui, tra l’altro si potranno trovare il canale di fitness, il canale di film senza pubblicità e tutte le icone dei 53 partner.
In definitiva, pagheremo 0,99 centesimi per avere contenuti di qualità e soprattutto su richiesta.