Google: nuove mappe personalizzate e potenziamento di Google+

Presto disponibili le nuove mappe personalizzate di Google, con cui avere più informazioni, più servizi e più interazione. Presentato anche il restyling di Google+ per uno traffico con più contenuti e più comunicazione tra utenti.

Google si rinnova. Arrivano, infatti, le nuove mappe personalizzate che aiutano ad avere più dettagli sulla localizzazione richiesta. Più interazione, più informazioni e più fotografie. Questa nuova generazione di “mappe” è stata presentata da Google alla Conferenza degli Sviluppatori in corso a San Francisco. In quest’occasione, i Ceo del grande G annunciano che oltre alle mappe, anche Google + sarà rinnovato e sarà disponibile quanto prima anche nel nostro paese, diversamente dai dai Music All Access e Play games, i servizi di intrattenimento e musica, sempre pubblicizzati ieri, ma al momento fruibili soltanto dai cybernauti statunitensi.

Tornando al restyling ma soprattutto al potenziamento delle mappe, i responsabili del motore di ricerca, si affrettano a tessere le lodi della loro nuova creature, sottolineando l’effettiva utilità del servizio che garantisce, grazie solo un un click, una serie incredibile di informazioni pratiche, utile per viaggiatori, chi deve prenotare vacanze o semplicemente studiare una località. Più si interagisce con la mappa, più si ha la cognizione del posto, scrivendo addirittura le recensioni di un ristorante, etc. “In passato una mappa era solo una mappa. Quella di New York era una, indipendentemente dal fatto che steste cercando l’Empire State Building o il bar in fondo alla strada” e continuano: ”mappe onnicomprensive, create da noi stessi”

Queste dichiarazioni vengono lanciate ad un anno dal divorzio con la Apple, una divisione amara che sicuramente aprirà la strada verso una concorrenza senza quartiere. Arduo confronto sullo stesso campo già cominciato dal momento che da Cupertino hanno lanciato un proprio sistema di mappe non proprio ben accolto all’inizio, ricevendo non pochi feedback negativi. Le Google Maps, invece, godono di buona saluta e con questo restauro saranno apprezzate ancora di più, ne siamo sicuri. Nel pacchetto novità, troveremo, infatti, una sacco dettagli sempre ricercati nel motore di ricerca, e che invece, adesso, saranno lì a portata di mano. Avremo, infatti, una visualizzazione in 3D di Google Earth ed una galleria di foto che appare in basso ad ogni ricerca e raccoglie tutte le immagini di Google Maps relative a un luogo (montagne, citta’, ceani, canyon, ecc).

Ma non solo di mappe si è parlato a San Francisco. Altro grande elemento di rinnovo è stato il social Google + che come sappiamo, non ha mai scalfito pesantemente il guru Facebook, ma adesso si candida ad essere un valido rivale grazie alle nuove idee messe in campo per una vera competitività. I Ceo di Google hanno, infatti, creato un nuovo layout, con più colonne per consentire un’esplorazione piu’ facile ed una gestione dei contenuti multimediali più semplice e tra l’altro, con una visuale maggiormente limpida. Altro elemento potenziato è il Google+ Hangouts, la app dei video di gruppo ”per portare online le vostre conversazioni, su qualsiasi dispositivo o piattaforma e con gruppi di un massimo di 10 amici’. Il bilancio di Google + è di 190 milioni di persone attive sul social in due anni di messa on line. Utenti che immettono costantemente contenuti e postano informazioni ed opinioni da condividere con il mondo. Ben altri numeri, invece, riguardo Google più in generale. 390 milioni di iscritti al social che interagiscono con i servizi del motore di ricerca. Una platea sconfinata che nessuno mai potrà vantare, almeno per il momento.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=THxJHcR1D2c&feature=player_embedded[/youtube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *