Grillo: “Tra un anno il referendum per uscire dall’Europa”. Donazione ai terremotati dell’Emilia

Beppe Grillo, ormai lo conosciamo tutti, non lascia passare un giorno senza dichiarazioni provocatorie su personaggi e temi al centro dell’agenda politica ed economica.

Oggi si è recato a Mirandola, uno dei comuni dell’Emilia maggiormente colpiti dal durissimo terremoto dello scorso anno, per donare 420mila euro all’amministrazione locale in vista della ricostruzione della palestra di una scuola: “Durante la campagna elettorale abbiamo raccolto 774.208,05 euro da donazioni volontarie e ne abbiamo spesi 348.506,49. Ci siamo impegnati a destinare tutto quanto non utilizzato a favore dei terremotati”, hanno spiegato esponenti locali del Movimento 5 Stelle.

Ma è stato il comico genovese a guadagnarsi come al solito il centro della scena con dichiarazioni da prima pagina:

“L’Europa va ripensata. Noi consideriamo di fare un anno di informazione e poi di indire un referendum per dire sì o no all’Euro e sì o no all’Europa. Io non sono un terrorista, sono il più grande europeista che c’è e voglio andare in Europa e ridiscutere un piano B da qui a cinque anni………..Quando poi saremo pronti, faremo un referendum e decideremo noi se stare nell’Euro oppure no”.

Solo il ritorno ad una provocazione piatto forte del suo repertorio, oppure un’idea concreta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *