Attentato a Kabul, funzionaria italiana in gravi condizioni

Spari ed una violenta esplosione hanno scosso questa mattina il centro di Kabul, in Afghanistan. Sei persone, tra cui una funzionaria italiana, hanno riportato ferite e sono state ricoverate nell’ospedale di Emergency nella città afgana  per ricevere le cure necessarie.

Ma stando a quanto si apprende da fonti sanitarie, le condizioni della donna si sarebbero improvvisamente aggravate, rispetto a quanto dichiarato in un primo momento. “A noi risulta che le condizioni della ferita italiana sono molto critiche. Non presenta ferite da armi da fuoco ma ustioni”, ha dichiarato a Tgcom24 Rossella Miccio, componente del coordinamento ufficio umanitario di Emercency

L’attentato terroristico, rivendicato dai talebani,  si è verificato nei pressi del City Center, un’area dove hanno sede ministeri, organizzazioni internazionali e ambasciate. L’esplosione ad opera di un kamikaze suicida è avvenuta intorno alle 16.10 locali (le 12.40 in Italia) e come conferma il portavoce della polizia di Kabul, Hashmat Stanikzai, un commando armato ha poi fatto irruzione nella sede della Direzione della Forza di protezione pubblica e in una guest house dell’Onu.

Il ministro degli Esteri Emma Bonino sta seguendo costantemente l’andamento della situazione in Afghanistan che al momento è molto “fluida” e in rapida evoluzione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *