Jump! Stasera mi tuffo, vip giù dal trampolino nel nuovo talent di Canale 5

Dopo fattorie, isole sperdute e studi tv trasformati in sale da ballo, il prossimo reality vip si sposta in piscina. Da mercoledì 12 giugno arriva su Canale 5 Jump! Stasera mi tuffo, il nuovo talent show dedicato ai tuffi preso in prestito dal format tedesco “Stars in danger”.

Per quattro puntate, la piscina del Foro Italico di Roma vedrà otto personaggi del mondo dello spettacolo e otto non famosi (la cui identità è ancora segreta) confrontarsi in una gara di tuffi agonistici da trampolini e piattaforme di altezze diverse (a 1 e 3 metri nella prima puntata, a 5 nella seconda, a 7,5 metri nella terza fino ai 10 metri della quarta).

Conduce Teo Mammucari, mentre a valutare le performance sportive di Enzo Salvi, Anna Falchi, Nadia Rinaldi, Stefano Bettarini, Maddalena Corvaglia, Bruno Cabreizo, Ciccio Valenti e Cecilia Capriotti, ci sarà una giuria d’eccezione presieduta da Paolo Bonolis e composta dall’ex deputato del Pd Anna Paola Concia; il Commissario Tecnico della nazionale di tuffi Giorgio Cagnotto, papà e allenatore della pluricampionessa Tania; Alessia Filippi, ex nuotatrice; Mister Ok, alias Giuseppe Palmulli, famoso per il suo tradizionale tuffo nel Tevere ogni 1° gennaio. Il meccanismo della singola puntata prevede che ogni vip si esibisca in due tuffi, uno singolo e l’altro sincronizzato con un partner non famoso. I punteggi della giuria determineranno una classifica che nell’ultima puntata decreterà un vincitore che si aggiudicherà un premio di 50mila euro da devolvere in beneficenza. Ad essere valutate non saranno solo la tecnica e la bravura, ma anche il coraggio e lo spirito con cui ogni personaggio affronterà una sfida tutt’altro che facile.

Non si tratta semplicemente di “buttarsi da un trampolino”, per alcuni degli aspiranti tuffatori l’ostacolo maggiore saranno le proprie paure e i propri limiti. Tra i concorrenti c’è infatti chi soffre di vertigini, chi non sa nuotare o chi vive l’impatto con l’acqua come un trauma. Ma tutti, nessuno escluso, dovranno mettersi in gioco. Fare un respiro profondo e….saltare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *