Claudia Gerini sexy in Tulpa, Playboy le dedica una copertina

Perversione, violenza ed erotismo sono al centro della trama di Tulpa – Perdizioni mortali, terzo lungometraggio di Federico Zampaglione che torna in sala quattro anni dopo l’horror Shadow.

Come per la pellicola d’esordio Nero bifamiliare, il leader dei Tiromancino si è affidato ancora una volta all’esperienza e alla presenza forte e sensuale della compagna Claudia Gerini, chiamata a ricoprire un ruolo inedito in quello che la stessa attrice ha definito come “il film più sconvolgente della mia vita”.

Non tanto per qualche nudo integrale, che a 42 anni la Gerini si può assolutamente permettere merito di un fisico tonico e asciutto da fare invidia a una 25enne, quanto per “scene di eros estremo. Tanto forti che rivedermi è stato uno choc”. Fortuna che dietro la macchina da presa c’era il suo compagno nella vita a farla sentire meno imbarazzata. Il risultato è un’interpretazione ad alto tasso erotico che non è passata inosservata nemmeno alla celebre rivista Playboy, che dedicherà una copertina all’attrice romana nella sua edizione italiana, in concomitanza con l’uscita nelle sale del film (il 20 giugno).

Lisa Boeri, il personaggio che Claudia Gerini porta sul grande schermo in Tulpa, è una donna dalla doppia vita: di giorno manager di successo completamente dedita al suo lavoro, tanto da non avere spazio per alcun legame affettivo; di notte, forse proprio per sopperire a quel vuoto, frequenta il Tulpa, un sex club gestito da un misterioso guru tibetano in cui uomini e donne si ritrovano per dare sfogo alle loro fantasie erotiche più sfrenate. Quando alcuni dei partner occasionali di Lisa vengono uccisi brutalmente uno dopo l’altro, sarà la donna stessa ad indagare per scoprire cosa c’è dietro questi efferati omicidi, prima di diventare lei stessa una vittima. Ciò che scoprirà andrà oltre ogni immaginazione.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=jUmy2rxUdlI[/youtube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *