“Un bambino può rimanere traumatizzato per questo”. No Longer Victims sulle tracce dell’autrice

Una foto senza senso, che forse manifesta al meglio la grandissima degenerazione sociale che il mondo attuale sta vivendo. Una madre, con in braccio suo figlio neonato, sorride nell’obiettivo della macchina fotografica, mentre punta una pistola (vera o meno fa poca differenza) contro la testa del bimbo. Lo sguardo choccato del piccolo, che guarda stupito l’arma, non capendo cosa sia quello strano ‘arnese’.

Dagospia riporta un articolo pubblicato sul Messaggero, ma non si conoscono ulteriori dettagli. Il blog No Longer Victims ha scritto un post per denunciare l’accaduto e far partire un passaparola per la ricerca dell’autrice della foto: «SHARE – PLEASE ALL OVER THE INTERNET TILL WE FIND THIS CHILD AND WOMAN».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *