L’Onu accusa Assad: Ha compiuto crimini contro l’umanità

Gravissimo atto d’accusa dell’Onu contro il regime sirianno: «Assad ha commesso gravi crimini contro l’umanità. Quando tutto sarà finito sono sicuro che ci sarà un processo per accertare le sue responsabilità» – dice il segretario Ban Ki-Moon. In giornata sarà consegnata la relazione delle Nazioni Unite sull’uso dei gas chimici a Damasco, ma sembra certo che l’esercito del dittatore siriano abbia compiuto violenti attacchi contro ospedali e trasporti medici, negando, inoltre, assistenza ai civili.

In questa contesto, intanto, Stati Uniti e Russia stanno cercando un compromesso per evitare il raid e approvare una risoluzione comune. A Ginevra, le delegazioni dei due Paesi hanno lavorato fino a notte fonda per trovare una soluzione che riesca a mettere tutti d’accordo. Dopo diversi giorni, sembra sia arrivato il punto di svolta. Sembra che Obama abbia aperto alla risoluzione delle Nazioni Unite, pronta a rinunciare all’uso della forza contro presidente siriano – Bashar al-Assad -, dopo aver preso atto del secco no di Puntin su questo punto.

Questi ultimi sviluppi potrebbero aprire la strada a una soluzione unica tra i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza dell’Onu. Questo non vuol dire, però, secondo l’amministrazione americana, rinunciare alla minaccia di un attacco militare da parte degli USA contro il regime di Assad.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *