Uan, il pupazzo di “Bim Bum Bam”, compie trent’anni

Uan, il simpatico pupazzo della storica trasmissione per bambini “Bim Bum Bam“, trasmessa da Italia Uno, ha festeggiato da poco il suo trentesimo compleanno. Chi non ricorda quel simpatico cagnolone dal ciuffo fucsia e dal mantello rosa? Credo che nessun trentenne di oggi abbia dimenticato i fantastici pomeriggi passati con lui all’interno di Bim Bum Bam, la trasmissione che lo ha ospitato per ben 15 anni, dal 1983 al 1998.

Fu creato dal Gruppo 80, già “animatore” degli altri pupazzi della Fininvest, e vide la sua prima apparizione il 12 settembre del 1983. La voce storica che tutti senza dubbio ricordano era di Giancarlo Muratori. Alla sua morte, avvenuta nel 1995, fu sostituita da Pietro Ubaldi, già voce di Four, il pupazzo della trasmissione “Ciao Ciao”.

Mentre nelle quindici edizioni del programma si assisteva all’avvicendarsi di diverse conduzioni, Uan fu l’unico personaggio ricorrente, divenendo un vero e proprio punto di riferimento per tutti i bambini. Complice fu senza dubbio la caratterizzazione che gli autori hanno voluto dargli. Uan, difatti, era un cane giocherellone, che andava a scuola ed amava giocare e fare dispetti.

I partner di Uan nei lunghi quindici anni di “Bim Bum Bam” sono stati molteplici. Di certo spalla ideale fu il conduttore storico Paolo Bonolis, al timone del programma per ben nove anni, insieme alla “Manu”, Manuela Blachard Beillard. Le loro gag sono tutt’oggi tra gli annali della televisione, spesso trasmesse in alcune “operazioni nostalgia” della tv. Tra gli altri conduttori si ricordano Licia Colò, Marco Bellavia, Carlotta Brambilla, Carlo Sacchetti e, negli ultimi anni, Roberto Ceriotti e Debora Magnaghi, forse la miglior conduzione del dopo Bonolis.

Insomma, non resta che fare gli auguri a Uan, indelebile nei ricordi d’infanzia di molti trentenni di oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *