Leonardo Pieraccioni e la sua nuova avventura: Un Fantastico Via Vai

Torna nelle sale Leonardo Pieraccioni con il suo nuovo film “Un fantastico via vai”, che uscirà in tutta Italia il 12 Dicembre prossimo. Una nuova produzione che il regista fiorentino ha condiviso passo dopo passo con il suo pubblico attraverso foto ed immagini direttamente dalla sua pagina di Facebook.

Ambientato ad Arezzo, la trama si arricchisce con numerosi personaggi che tra loro creeranno l’intreccio della vicenda. Tra questi, per citare i più noti, troviamo Giorgio Panariello, con il quale aveva già collaborato nel film “Ti amo in tutte le lingue del mondo”, che sarà impegnato nella ricerca del suo elegante cane di razza. Non può mancare Massimo Ceccherini, con cui Leonardo Pieraccioni ha un sodalizio ben consolidato sin dall’inizio della sua carriera, che vedremo impegnato in bizzarri travestimenti. Altri nomi importanti – Serena Autieri, Maurizio Battista e Marco Mazzocca – a completare un corollario di persone che faranno parte della storia, scritta a “quattro mani” con Paolo Genovese.

A svelare l’introduzione è lo stesso Pieraccioni in un’intervista rilasciata al quotidiano Libero in cui afferma:
E’ una nuova storia che inizia dove finiscono tutti gli altri. Sono sempre stati racconti sentimentali, ma con un punto interrogativo: saranno ancora felici i miei protagonisti? A 48 anni mi è venuta un po’ di nostalgia e per rispondere alle mie domande ho deciso di tornare indietro agli anni dell’Università, degli incontri, degli amici. Nel primo tempo vesto i panni di Arnaldo Nardi, un impiegato in banca con i capelli tirati a lucido e la riga di lato. Un uomo puntuale e rassegnato, sposato con Anita (Serena Autieri) e padre di due gemelle. Ha una famiglia borghese come tante, si vogliono bene, ma la loro vita è piatta, senza colore. Ed è proprio in questa fase della sua vita che uno strano “pizzicore” comincia a fomentare nella sua testa.

Pensa a quanto sarebbe bello poter tornare indietro, per riassaporare i momenti già vissuti, come gli amori e le insicurezze, magari arrivando anche a rubare una caravella di Cristoforo Colombo, come fa lui, per spiegare le vele al vento e poi fermarsi a poco più di vent’anni, con la certezza che bisogna sempre credere ai propri sogni, senza averne paura. Dopo un equivoco con la moglie, lei lo butta fuori di casa e arriva la grande occasione per trasferirsi nel passato.

Inoltre, nel video del backstage del photoshooting Leonardo Pieraccioni rivela la trama: un uomo adulto, sposato a sedici anni, con due gemelle ed una moglie, riesce ad andare a vivere in un appartamento con studenti poco più che ventenni e da lì ci sarà il confronto tra due mondi assolutamente diversi. Un tema che potrebbe sembrare simile all’ “opera prima” del comico toscano – I laureati – ma lo stesso spiega in una dichiarazione al Messaggero che non si tratta assolutamente di un sequel: Un fantastico via vai non ha niente a che vedere con la mia opera prima, I laureati. Non ho mai fatto sequel! L’unico punto in comune è la scena in cui scappo senza pagare il conto: ma sono invecchiato e questa volta il cameriere mi agguanta.

Dalle premesse sembra che Leonardo Pieraccioni anche questa volta non deluderà il suo pubblico, con la sua ironia semplice, basata sulla vita comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *