Cinque cose che mi fanno preferire il BlackBerry all’ultimo iPhone

Quando tiro fuori dalla tasca il BlackBerry c’è sempre qualcuno che mi chiede, stupito, perché io non abbia un iPhone.
Io mi chiedo perché non abbiano tutti il BlackBerry: è utile per fare meno refusi e farsi trovare ovunque, ma non da Prism, dicono.

Ecco, quindi, le mie cinque cose che mi fanno preferire il BlackBerry all’iPhone. E c’è anche un lato ecologista.

1. Con BlackBerry Messenger (che ora si può scaricare pure su iPhone e Android) nessuno vede a che ora sei stato online l’ultima volta (ovvero: da quant’è che non rispondi).

2. Il BlackBerry non invecchia (almeno non così velocemente): se hai il penultimo modello di iPhone (comprato un anno fa, non di più) hai un iPhone vecchio. Se hai un BlackBerry nessuno sa se è l’ultimo e non perdi geekness. Vuoi mettere il risparmio? Altro che e-waste!

3. La fotocamera non è un granché per cui devi ancora portare con te la reflex se vuoi fare belle foto che con quello che l’hai pagata la reflex ci mancherebbe pure che usassi il BlackBerry.

4. I bambini non te lo rubano, perché sanno cosa farci: non ci sono le app, non ci sono i giochi (e quelli che ci sono sono brutti e loro non vogliono usarli).

5. Il BlackBerry ha la tastiera: quando un po’ ti sudano le mani il touch è una tecnologia non compatibile (e poi, vogliamo vedere che sui refusi sono tutti peggiorati tantissimo da quando c’è il touch?)

[Ovviamente, dopo aver cercato in ufficio un po’ di iPhone da fotografare insieme al mio BlackBerry, poi la foto l’ho dovuta fare con il Nokia Lumia 1020 di Claudio]