Svelata la classifica delle migliori mete 2014 secondo Lonely Planet

Svelata la classifica ufficiale Best in Travel 2014 di Lonely Planet. Ecco la top ten delle città, delle regioni e dei paesi che segneranno le tendenze di viaggio del prossimo anno. Un tour mondiale che mette insieme destinazioni classiche, mete emergenti e ultimi paradisi naturali ancora intatti.

Tra i paesi, al primo posto quello in cui si alzerà al cielo la Coppa del Mondo di calcio 2014. Il Brasile conquista il podio grazie anche alle coste assolate, alle foreste pluviali e a ritmi coinvolgenti dei suoi balli. A seguire l’Antartide, che non è esattamente un paese, ma ha comunque tutti gli elementi giusti per promettere un viaggio avventuroso e fuori dal comune. Terzo piazzamento per la Scozia, che si prepara ad un anno pieno di eventi: XX Giochi del Commonwealth e Year of Homecoming, un’iniziativa governativa che celebra il rientro in patria degli scozzesi, le tradizioni, il cibo e gli alcolici. Completano la classifica Svezia, Malawi, Messico, Seycelles, Belgio, Macedonia e Malesia.

La classifica delle regioni è dominata dal verdeggiante Sikkim, lo stato di riferimento per i viaggi ecosostenibili in India, grazie alle splendide montagne dell’Himalaya e alle fattorie biologiche che vendono i loro prodotti sui mercati locali. Secondo posto per una delle regioni meno popolate del pianeta, il Kimberley, in Australia, che propone una ricetta a base di ambienti incontaminati, coste mozzafiato, coccodrilli e strade da percorrere solo in 4X4. Terzo posto per lo Yorkshire, in Inghilterra, regione di brughiere, antiche case e accoglienti pub. Occupano gli altri posti della classifica Hokuriku in Giappone, Texas negli Stati Uniti, Victoria Falls tra Zimbawe e Zambia, Maiorca in Spagna, West Coast in Nuova Zelanda, Hunan in Cina e Ha’apai a Tonga .

Parigi regna incontrastata nella top 10 delle cities. La Ville lumière sta vivendo un vero e proprio rinascimento urbano, con riduzione del traffico, km di piste ciclabili sul Lungosenna e aree pedonali. E ancora, una nuova sezione del Louvre dedicata all’arte islamica e la riapertura del Musée Picasso in una dimora seicentesca del Marais. Seconda tappa a Cuba, nella città di Trinidad, fondata 500 anni fa dagli spagnoli, tutelata dall’UNESCO e ricca di tesori architettonici del XIX secolo. Infine, una visita alla terza classificata, Cape Town, in Sudafrica, che nel 2014 sarà la Capitale Mondiale del Design con nuovi spazi verdi, progetti eco-sostenibili e riqualificazione di quartieri industriali come Woodstock e The Fringe, pronti diventare i nuovi punti di riferimento per lo shopping e la gastronomia. E poi, Riga in Lettonia, Zurigo in Svizzera, Shanghai in Cina, Vancuver in Canada, Chicago negli Stati Uniti, Adelaide in Australia e Aukland in Nuova Zelanda.

[Fonte: Lonely Planet Italia]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *