Dalla politica alla pittura il passo è breve per George Bush

George W. Bush: figlio dell’ex Presidente degli Stati Uniti George Herbert Walker Bush, lui stesso Presidente della Repubblica Federale americana per ben due mandati, prima dei quali fu Governatore del Texas. Ricordiamo anche la “sua” guerra in Afghanistan, contro Al-Qa’ida, il suo impegno nella questione israelo-palestinese, la guerra contro l’Iraq e Saddam Hussein. Questi sono solo alcuni dei suoi interventi e soltanto per quel che riguarda la politica estera. Insomma, un Presidente che non passerà inosservato nei libri di storia.

Chi lo sa che un giorno non lo ritroveremo anche nei libri di arte. Sì, perché Bush, allontanatosi dal mondo della politica, ha preso in mano pennello e tavolozza, e armato di protezione contro eventuali macchie, si è messo a dipingere. Perché anche i più grandi hanno le loro piccole passioni e George W. Bush ha deciso di metterla in pratica: ritratti di cani, gatti e persino autoritratti sotto la doccia. In programma ha qualcosa di ben più delicato: 19 ritratti di altrettanti esponenti della politica internazionale.

Chi finirà sotto il pennello dell’artista? Ovviamente tutti gli esponenti politici che sono passati per la Casa Bianca ai tempi del Presidente Bush e che lo hanno affiancato nella vita politica. Volete l’elenco completo? L’Huffington Post ha azzardato delle ipotesi. Tra i candidati ci sono sicuramente Vladimir Putin, Gordon Brown, Angela Merkel, Nicolas Sarkozy e non può di certo mancare il suo amico Silvio Berlusconi.

Ad insegnare i trucchetti e i segreti della pittura è stata l’artista Bonnie Flood che è stata istruttrice di disegno di Bush per un mese, in una casa di Boca Grande, in Florida.

L’ex politico e neo-pittore ha affermato all’ABC News: . Tramite l’arte Bush dice di poter continuare ad imparare: . Impossibile biasimarlo del resto, perché le passioni, è vero, aiutano a vivere i momenti belli e soprattutto i momenti negativi. In un modo o nell’altro ci fanno anche rimanere giovani.

Ecco le creazioni più note ai media dell’ex Presidente USA, tra cui anche il ritratto del suo cane da poco scomparso, un terrier scozzese nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *