Don Balon, cinque italiani tra i 101 giovani calciatori più forti

Don Balon ha da pochi giorni reso nota la consueta classifica dei 101 giovani più talentuosi al mondo.
Tra questi straordinari talenti sono presenti cinque italiani e molti giocatori di origine straniera ma che militano nella nostra Serie A.

A tener alto l’onore della nostra nazione ci pensano El Shaarawyy, Hachim Mastour, Mattia De Sciglio, Domenico Berardi e Marco Verratti: in loro sono riposte le aspettative future del calcio italiano.
Analizziamo allora nei minimi particolari il profilo delle speranze azzurre.

Il Faraone ha bisogno di poche presentazioni e nonostante il periodo di relativo appannamento, dovuto al momento particolare del Milan e ad i frequenti infortuni, rimane uno dei talenti più cristallini del nostro calcio, come testimoniano le 16 reti nella passata stagione. La speranza è che possa presto recuperare il miglior stato di forma ed essere al Top per il mondiale in Brasile, una vetrina importantissima per un talento come “El Sha”.

Discorso analogo per Mattia De Sciglio, terzino straordinario, paragonato da alcuni addetti ai lavori niente di meno che a Paolo Maldini, ma frenato dai troppi problemi fisici che rischiano di comprometterne la crescita.
Il ragazzo ha sicuramente dimostrato qualità incredibili per un calciatore della sua età, sia dal punto di vista tecnico-tattico, che dal punto di vista mentale, eCesare Prandelli lo ha già chiamato in nazionale con l’intenzione di poterne fare un giocatore chiave per i prossimi cicli.

Il regista Marco Verratti è invece ormai un campioncino affermato, anche grazie all’esperienza da assoluto protagonista che sta vivendo al Paris Saint German.
Dopo aver fatto anni di gavetta nelle serie cadette con la maglia del Pescara, Marco ha fatto il salto di qualità, andando a giocare al fianco di campioni come Zlatan Ibrahimovic, che ogni giorno ne loda il talento.
In nazionale le aspettative per il dopo Pirlo sono necessariamente riposte in lui.

Di Domenico Berardi ne abbiamo parlato recentemente, definendolo una delle piacevoli sorprese della Serie A.
Escluso momentaneamente dalla nazionale under 21 per motivi disciplinari, il giovane talentino a metà tra Sassuolo e Juventus, sta attirando su di sè le luci dei riflettori a suon di goal e prestazioni sfavillanti.
La speranza è che presto possa esser protagonista con una maglia importante, in modo da testarne le qualità mentali, requisito fondamentale che separa una promessa da un campione affermato.

Un discorso a parte lo merita Hachim Mastour.
il giovane italiano di origini marocchine sta incantando gli addetti ai lavori con le sue giocate pazzesche con la maglia del Milan.[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=lQOqA4-dbtY[/youtube]
Attualmente milita nella categori Allievi Nazionali ed è già stato protagonista nella nazionale under 16.
Strappato ai cugini dell’Inter, Mastour è considerato da un sondaggio condotto da Wonderkids il giovane più promettente di tutto il mondo.
I tifosi milanisti gongolano e ripongono in lui le speranze di poter ammirare le giocate di un ragazzo da molti considerato il nuovo Messi.

Nella lista di Don Balon troviamo anche altri giocatori stranieri, ma che militano nella nostra Serie A come ad esempio gli interisti Kovacic e Icardi, il cui costo dei cartellini sfiora i 30 milioni, e il milanista Niang strappato al Caen.
Per la Juve spicca invece la presenza di Paul Pogba, uno dei calciatori più affermati nonostante la giovane età, che può vantare una buona esperienza maturata sia nel nostro campionato che in Champions League oltre al fatto di aver vinto il premio come miglior giovane del mondiale under 20 appena concluso.
In un momento di crisi economica per quanto riguarda il nostro calcio, sarà quindi fondamentale ripartire da talenti come quelli sopra indicati per poter competere con nazioni più potenti economicamente di noi.
Sognino quindi i tifosi milanisti, interisti e juventini. Sogni quindi il tifoso italiano in generale. Il futuro passa spesso attraverso i piedi e le giocate di questi straordinari campioncini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *