Il Governo italiano sbeffeggiato da I Simpson

This school is more corrupt than the Italian Parliament, questa è la frase che è stata inserita nella puntata de I Simpsons, noto programma tv conosciuto per i suoi messaggi satirici ben mischiati ad una ottima teatralità.
La puntata 534 della celebre famiglia, andata in onda il 10 novembre con il titolo di Yolo, è incentrata su come la scuola frequentata da Lisa e Bart e diretta dal celebre Skinner abbia fatto dei sotterfugi pur di ottenere un buon voto, un modus vivendi. Mentre scorrono le immagini incriminate, la frase Questa scuola è più corrotta del Governo Italiano risuona forte e chiara, tanto da non lasciare spazio dubbi.
E’ la prova di come l’Italia non stia facendo una gran figura con il resto del mondo.

La citazione è probabilmente dovuta al caso della compravendita dei senatori da parte di Silvio Berlusconi. All’epoca del governo Prodi, infatti, per convincere il senatore De Gregorio ad abbandonare il gruppo Italia Dei Valori per passare a Forza Italia, sembra siano stati versati ben tre milioni di euro, così da dare una spallata definitiva all’esecutivo e tornare al voto. Il processo non si è ancora concluso a seguito del rinvio a giudizio e riprenderà a febbraio 2014 ad opera del tribunale di Napoli. Le ultime interviste fatte a Valter Lavitola, che secondo le prime indagini è il braccio che si è occupato dell’intera procedura, sembrano addirittura confermare che il parlamentare corrotto non sia stato solamente uno ma molti di più, per una spesa complessiva di oltre otto milioni di euro.

La dissacrante serie tv non è la prima volta che fa polemica: anche in America stessa, patria del programma, tante sono state le mozioni a loro sfavore per il modo in cui vengono trattati alcuni temi scottanti come l’omosessualità o la pornografia.
E’ il loro modo unico di essere irriverente che fa di questa gialla famiglia la più longeva serie della storia.

[youtube]http://youtu.be/O2xrCD4Mxw0[/youtube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *