Le strane leggi americane prese in giro da Olivia Locher

Olivia Locher ha solo ventidue anni, è nata nelle zone boscose di Johnstown, in Pennsylvania ed ora vive a Manhattan. La sua arte si fonda sulla fantasia e sul sogno e per realizzare i suoi lavori si affida sempre alla sua coscienza.

Alla sua giovane età, spinta forse dalla curiosità e dalla fantasia che l’hanno sempre portata a ficcare il naso, in senso positivo si intende, in cose interessanti e particolari, ha deciso di spulciare tra le leggi americane per scovarne le più strambe, quelle che non sarebbero applicabili nemmeno su un altro pianeta.

Olivia ha unito la sua fantasia e il suo spirito giocoso alla stranezza dei regolamenti di alcuni stati dell’America per creare dei lavori unici, caratterizzati da contrasti di colori forti e più delicati, che potrebbero rappresentare il divario tra l’innocenza di alcuni gesti che al contrario la legge americana condanna e l’esagerazione che caratterizza appunto la legislazione di alcuni stati.

Lo sapevate ad esempio che in Connecticut i cetrioli sono considerati tali solo se rimbalzano? Avranno chiesto forse la consulenza di un chimico per farsi spiegare questa strana reazione degli ortaggi, che altrimenti non potrebbero chiamarsi tali. Oppure, ancora meglio, in California è vietato andare in bicicletta in piscina. Forse si riferiscono all’acqua-spinning? Altrimenti ditemi voi come sarebbe possibile riuscire a rimanere in equilibrio pedalando in acqua. Nel Wisconsin è obbligatorio servire la torta di mele con del formaggio. Va bene, questione di gusti.

Resta da scoprire nella gallery quali altre stranezze riservano gli americani e le loro leggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *