Presentati in Giappone gli smartphone a tutto schermo

Negli ultimi mesi abbiamo visto entrare nel mercato tecnologico dispositivi come i Google Glass, il Galaxy Gear, il Galaxy Round e l’LG G Flex. Novità che hanno suscitato molto interesse.

Il Galaxy Round e l’LG G Flex sono i primi dispositivi mobili nati grazie alla tecnologia OLED, che permette di realizzare display a colori con la capacità di emettere luce propria e con la caratteristica di essere molto sottili e quindi anche pieghevoli. Ma da qui a qualche anno questi dispositivi che ad oggi rappresentano un’importante innovazione, saranno solo un vecchio ricordo. Infatti, tra non molto, avremo tra le mani un intero display che non soltanto avrà la peculiarità di avere uno schermo curvo, come il Galaxy Round e l’LG G Flex, ma a fare da display sarà l’intera superficie del dispositivo mobile.

Tutto questo è stato reso possibile grazie alla società giapponese SEL (Semiconductor Energy Laboratory) che da diversi anni si occupa di ricerca nella tecnologia della visualizzazione. Quindi potremo davvero vedere immagini o effettuare chiamate a “tutto-schermo” rendendo protagonisti del telefono anche i bordi laterali. Le immagini di questo nuovo smartphone sono state rese pubbliche grazie alla fiera internazionale FPD 2013.

Un modello da 3,4 pollici OLED avente risoluzione 960×543 è stato esposto alla fiera e ovviamente tutti i flash sono stati per lui. C’è chi si domanda quali funzioni potranno avere i bordi dei nostri smartphone che fino ad oggi facevano parte solo “dell’arredamento”. Sicuramente potranno essere utili per far comparire le notifiche di messaggi o ancora potrebbe rendere le immagini delle foto molto più realistiche. Siamo certi che nel giro di qualche anno avremo le idee più chiare al riguardo.

Inoltre, la società SEL non si è accontentata di mostrare al pubblico lo smartphone del futuro, ma ha voluto mettere in mostra anche un orologio realizzato anch’esso con un display curvo e con la novità di avere una batteria pieghevole ricaricabile tramite wireless e bluetooth. Sicuramente per ora accontentiamoci degli schermi curvi, che arriveranno in Europa ad inizio dicembre, ma già pensando ad un futuro imminente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here