Onazi giura fedeltà alla Lazio, smentite le voci sul Liverpool

Eddy Onazi è sicuramente uno dei giovani più promettenti del nostro campionato, proveniente dal vivaio laziale (culla di molti talenti nell’ultimo periodo) è ormai stabilmente in prima squadra dalla passata stagione. Sotto la saggia supervisione di mister Petkovic è diventato un elemento determinante per il centrocampo della Lazio, uno dei pochi a mettersi in luce durante le brutte partite della squadra di inizio stagione

Oltre ad essere un punto di riferimento per la squadra capitolina, Onazi si è reso importante anche per la sua nazionale, la Nigeria. Già con le selezioni giovanili aveva dato prova di grande determinazione quando, nel 2009, condusse l’Under 17 in finale durante il mondiale, finale persa poi contro la Svizzera.

Alle “Super Eagles” della nazionale maggiore invece si è unito già nel 2012 a soli 19 anni, durante le qualificazioni per la Coppa d’Africa, e da quel momento non le ha più abbandonate, arrivando poi a vincere il trofeo continentale che si è giocato in Sudafrica nel 2013. Curioso l’apporto di tifo che arrivò in quell’occasione dall’ANP (Associazione nazionale delle prostitute della Nigeria) che promise una “Settimana di sesso gratis” in caso di vittoria.

In questi giorni, e in particolare dopo la partita disputata a Londra tra Italia e Nigeria, sono trapelate molte voci che parlavano di un Onazi ormai già con le valige in mano diretto a Liverpool, alcuni tabloid hanno addirittura scritto che le dichiarazioni arrivavano direttamente dal giocatore il quale, prontamente, ha risposto ai microfoni di Lazio Style Channel:

“Sono tornato da Londra ieri mattina, alcune persone mi hanno detto di aver letto questa intervista. Ho fatto una sola intervista a Londra, ma non mi hanno fatto questa domanda sul Liverpool. Questo è molto strano. Sono sotto contratto con la Lazio, mi piace la Lazio e sto bene qua.”

Onazi poi ha parlato anche dell’imminente mondiale e della sua nazionale: “Una grande emozione. Per me che sono giovane è molto importante, ma me l’aspettavo. Le partite con la Nazionale sono andate bene, siamo una squadra giovane, con alcuni giocatori d’esperienza. Sono contento di giocare con loro.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *