X Factor 7, quinto appuntamento Hell Factor. Fuori Valentina e Fabio

Quinto appuntamento quello di X Factor 7di ieri sera iniziato subito con il botto. A riscaldare gli animi del pubblico l’immediato ingresso sul palco del fascinoso Matthew Morrison, il professor Schuester del popolare telefilm made in USA, Glee, che ha fatto scatenare l’estasiata platea, soprattutto quella femminile, con il brano Dont Mean a Thing insieme agli Street Clerks, una ulteriore graditissima sorpresa.

Ma le sorprese non sono finite, difatti dopo che Alessandro Cattelan ha annunciato l’ingresso dei fantastici quattro giudici, con un Morgan in veste Freddy Mercury ed un Elio con tanto di banana alla Elvis, ecco a salire sul palco è stato il secondo ospite della serata, il rapper italianissimo Fedez che, insieme agli otto concorrenti, ha deliziato tutti con un medley di otto dei suoi brani più famosi.

Il live show più seguito d’Italia non perde colpi e immediatamente ha inizio la gara. Anche ieri sera è stata una serata al cardiopalma con una nuova puntata di Hell Factor , con una unica manche dove i concorrenti erano tutti contro tutti e che si è conclusa, come la scorsa settimana, con una doppia eliminazione.

Gli otto concorrenti in gara sono stati davvero eccezionali, oramai stanno rasentando la perfezione. Il primo che è salito sul palco è stato Andrea con “Do It Again” degli Steely Dan, con cui ha addirittura accennato dei passi di danza. Lo ha seguito immediatamente Aba con la sua “Rolling in the deep”di Adele, forse il confronto con la popolare cantante l’ha schiacciata un po’ troppo. È stato poi il turno di Valentina che si è esibita per la prima volta in un brano in italiano con “Dove sei” di Neffa. La sua interpretazione non ha colpito molto i giudici a causa della poca grinta dimostrata. Dopo Valentina è stato il turno degli Ape Escape ultimo gruppo rimasto in gara per Simona Ventura che ha assegnato loro “Going under” degli Evanescence, scelta che si è poi rivelata azzeccatissima. Per Violetta, Mika ha assegnato “Royals” della neozelandese Lorde, che stavolta è salita sul palco senza il suo adorato ukulele.

Per Fabio l’interpretazione di questa settimana è invece risultata assai difficile, difatti Elio gli aveva affidato “Nuntereggae più”, storico brano di Rino Gaetano, con il compito di riscriverne le parole. Purtroppo la performance non è stata gradita dalla maggior parte dei giudici. Dopo Fabio è entrato colui che è stato definito il migliore della serata e il favorito al titolo, Michele a cui Morgan aveva assegnato “Mad World” di Gary Jules nella versione tratta dal film “Donnie Darko”, interpretazione sorprendente non solo dal punto di vista canoro ma soprattutto scenografico. Stavolta il coreografo Luca Tommassini si è davvero superato. Ultima in gara è stata Gaia con “I Wish I Was A Punk Rocker” di Sandi Thom che ha interpretato con la sua consueta aggressività, addolcita forse un po’ dal tutù da ballerina.

In attesa del verdetto del televoto hanno fatto il loro ingresso sul palco gli Editors, un gruppo Rock britannico che ha presentato la sua ultima fatica discografica, “A tone of love”.

Dopo questa fantastica esecuzione Alessandro Cattelan ha annunciato i tre concorrenti che sono poi andati al ballottaggio: Valentina, Gaia e Fabio. Prassi vuole che eseguano i loro cavalli di battaglia. La prima ad essere eliminata dal pubblico da casa è stata purtroppo una dispiaciuta Valentina, mentre i giudici in studio hanno poi preferito tenere in gara Gaia, quindi anche Fabio è andato a casa.

Restano in sei, la finale si avvicina sempre di più.

[credits photo: sky.it]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *