Zalando, un eCommerce da paura: top venditore online di scarpe europeo

Fa quasi paura la Zalando GmbH, la famosa società di eCommerce tedesca specializzata nella vendita online di scarpe, vestiti e altri accessori. Sin dal 2008, quando è nata, l’azienda è riuscita a diventare uno dei maggiori player del mercato internazionale del fashion system, proprio proponendosi come riferimento nel mercato delle calzature. Fatturando in soli quattro anni oltre 1 miliardo di euro, oggi è l’azienda europea che registra la crescita più veloce grazie alle vendite online.

Non ci sono soltanto piani business studiati con raffinatezza, un team member d’eccellenza presente nei vari Paesi d’Europa, una piattaforma dalla user experience in continuo miglioramento, né l’attenzione sulla logistica e sui servizi al cliente di indiscussa qualità.

Molti altri eCommerce, infatti, lavorano sui medesimi principi, ma mai come nel caso di Zalando occorre mettere in luce come i servizi squisitamente commerciali accompagnino un’offerta di prodotti che rispondono in maniera esaustiva alla domanda del cliente. Obiettivo pratico decisamente meno facile da raggiungere.

In particolare per quanto riguarda il mercato italiano, c’è da dire che le difficoltà di convincere una utenza molto esigente, abituata alla qualità dei prodotti made in Italy e alla cultura artigiana del proprio Paese, non hanno impedito l’ecommerce di ottenere comunque un enorme successo di vendite grazie alla selezione di collezioni moda strategiche.

Le calzature su Zalando.it infatti registrano tre motivi di successo: il forte focus sulle caratteristiche del cliente italiano, un supporto pre-vendita per aiutare l’utente, anche con la possibilità di ordinare telefonicamente e l’opportunità di effettuare il pagamento in contrassegno senza costi aggiuntivi, a prescindere dall’entità dell’importo, novità introdotta proprio in Italia per la prima volta.

Infine, non si contano più i brand che collaborano con Zalando per fornire la migliore offerta del mercato e, fra questi, i marchi più venduti sul piano internazionale sono proprio quelli italiani. Insomma, clienti e aziende confermano che il nostro Paese, nonostante le difficoltà, resta un pilastro portante del mercato della moda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *