Presto il ritorno del tenente Kojak sul grande schermo

Di far “resuscitare” sul grande schermo il famoso tenente Theo Kojak, investigatore del tredicesimo distretto di Manhattan e inserito al diciottesimo posto tra i cinquanta personaggi televisivi più influenti di tutti i tempi, se ne parla ormai da anni, ma stavolta pare che quelle che erano solamente supposizioni stiano diventando realtà.

Difatti la Universal Picture, interessatasi da subito ad un lungometraggio sulla famosa serie tv che vide come protagonista Terry Savalas nei panni di Kojak, ha messo al centro del progetto Vin Diesel che non solo vestirà, appunto, i panni del famoso detective ma che produrrà anche il film insieme a Samantha Vincent.

Sempre Vin Diesel, rispondendo ad alcune domande dei fan su Facebook pare abbia rivelato un elemento fino ad ora tenuto segreto, il nome del regista del film. Queste le sue rivelazioni alla domanda “Con quale regista ti piacerebbe lavorare il futuro?” e la sua risposta è stata semplicemente “Kojak… New York… Ang Lee…“. Non è ben chiaro se questa risposta sia frutto di un desiderio dell’attore o di interessamento del regista al progetto certo è che tale risposta ha creato un vero e proprio putiferio.

Manca ancora l’ufficialità della notizia ma, ormai, tutto lascia suppore che il due volte premio oscar Ang Lee, tra cui “Vita di Pi“, sia a dirigere il film. Per adesso l’unica notizia certa riguardo alla trasposizione cinematografica di Kojak è che la sceneggiatura affidata alla ormai collaudata coppia formata da Neal Purvis e Robert Wade, già autori di “Skyfall“, ultimo James Bond, attualmente ancora impegnati allo stesura dello script.

La famosa serie tv Kojak andò in onda per la prima volta sulla rete americana CBS nel 1973 e conclusasi nel 1978 per ben 118 episodi. Già nel 2005 si tentò di ridare vita a questo personaggio con un reboot televisivo che vedeva come protagonista Ving Rhames, ma la cosa ebbe ben poco successo. Questa è comunque la prima volta che il famoso investigatore viene portato sul grande schermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *