Il Natale porta gravidanze indesiderate

Durante il periodo di Natale metà delle donne britanniche affronta una gravidanza indesiderata. Se ne sentono in continuo di notizie inverosimili ormai, ma questa che suona molto bizzarra, è altrettanto reale.

Per il sondaggio effettuato dal LloydsPharmacy Online Doctor, in Gran Bretagna, durante il periodo natalizio fatto di lucine, ghirlande alle porte, di magnifici Christmas tree e di regali, metà delle donne rischia di rimanere incinta pur non volendo nessun bimbo-futuro-figlio.

Può sembrare scioccante, e lo è anche, ma il 51% delle donne durante queste feste dimentica di prendere la pillola anticoncezionale, ricorre alla contraccezione d’emergenza o resta incinta a causa dell’alcol.

LloydsPharmacy Online Doctor ci informa grazie a dati numerici: una donna su sette si dimentica di prendere la pillola perché troppo presa dai festeggiamenti di Natale e di Capodanno; una donna su sei non trova il tempo di recarsi dal proprio medico per poter richiedere una nuova prescrizione del farmaco in oggetto perché troppo indaffarata dal trambusto natalizio.

Secondo il sondaggio citato precedentemente, infine, ben una donna su sette si dimentica di prendere la pillola anticoncezionale in questo periodo dell’anno a causa di un’eccessivo abuso di alcool che altera la sua percezione e la porta a scordarsi di assumere l’unico farmaco in grado di poterla proteggere da una gravidanza.

Una donna su sette si espone all’elevato e concreto rischio di una gravidanza indesiderata a causa dell’alcol: questa è sicuramente una circostanza che fa storcere il naso e ci lascia senza parole.

Infine, il 28% del campione di donne intervistate ha dichiarato di non prendere la pillola a Natale “semplicemente” perché non si ricorda di metterla in valigia prima di iniziare una nuova vacanza invernale.

Senza alcun dubbio sono dati che fanno riflettere. Chissà quante donne inglesi quest’anno troveranno un regalo inaspettato, non sotto l’albero, bensì nel loro ventre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *