Il mistero di Mario Gomez, rientrerà nel 2014

Gomez rientra contro il Verona; forse. No, non ce la fa, rientra alla prossima. Gomez gioca contro la Roma, forse. No, magari alla giornata successiva. Ma, alla fine, quando torna in campo Mario Gomez? Probabilmente nel Gennaio del 2014, visto che è ancora lontano dal recuperare completamente dall’infortunio che lo ha fermato circa 3 mesi fa.

La diagnosi iniziale, datata 16 settembre, parlava di “lesione distrattiva di secondo grado del legamento collaterale del ginocchio destro” e prevedeva 6 settimane di stop. Tempistica neanche lontanamente rispettata, visto che il bomber tedesco deve ancora rientrare in gruppo, a causa di questa infiammazione tendinea.

Quest’anno, quella di far slittare il rientro dall’infortunio è una costante: l’attaccante viola non è l’unico ad aver rimandato il rientro per paura di una ricaduta. Tra coloro che hanno adottato questa “politica”, ci sono sicuramente anche Totti, Klose e Gervinho.

Per la punta della lazio, questa non è una novità: già l’anno scorso il bomber era rimasto fuori molto più del previsto, per preservarsi e non rischiare troppo. A causa di questa scelta la punta è stata molto contestata dai tifosi sia quest’anno che l’anno scorso: il rapporto tra Klose e la Lazio sembra essere in declino.

Un altro esempio è Francesco Totti, che non è riuscito a rispettare i tempi previsti dalla prima diagnosi, rimandando di qualche settimana il rientro. Mentre quella di Gervinho è stata una scelta dettata dal fatto che, visti i numerosi scatti che l’ivoriano esegue durante i match, il giallorosso non sarebbe riuscito a dare il massimo in campo.

Ma cosa potrebbe esserci dietro questa scelta di non rischiare? Probabilmente questa paura di peggiorare l’infortunio è dettata dall’evento importantissimo che si sta lentamente avvicinando: Brasile 2014. Tutti i giocatori di un certo livello hanno in testa un solo obiettivo, cioè arrivare in forma e senza infortuni al mondiale, il torneo più importante di tutti e che si disputa una volta ogni 4 anni. Probabilmente, per giocatori come Gomez, Klose, Totti & co. quella di Giugno sarà l’ultima possibilità per alzare al cielo il trofeo più ambito e non vogliono rischiare di perdere questa occasione per infortunio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *