I Bluebeaters tornano sul palco dopo l’addio di Giuliano Palma

Sono rimasti senza Giuliano Palma, la loro storica voce, ma i Bluebeaters non hanno alcuna intenzione di fermarsi. Terminata la collaborazione con il cantante, infatti, la storica band dopo nove mesi di silenzio ha annunciato il ritorno sul palco con una formazione molto simile a quella dei prime live.

Erano gli inizi degli anni ’90 quando i Bluebeaters si presentavano come un super gruppo composto da musicisti provenienti da altre realtà musicali. Ora ritroviamo Pat Cosmo (Casino Royale, Neffa, BB), Mr T Bone (Young Lions, BB) e Maya “Lady Soul” (Soulful Orchestra. Per alcune serate ci sarà il super special guest Bunna (Africa Unite, BB).

La parola d’ordine resta sempre la contaminazione musicale, all’insegna dello ska, del rock steady e del blubeat. Il nuovo repertorio ripesca brani dei singoli musicisti ma c’è spazio anche per le cover, rivisitate in una chiave originale e trascinante, quella che li ha portati al successo. Chi è stato ad un concerto dei bluebeaters sa che il ritmo che accomuna le loro versioni di Messico e Nuvole o ancora Che cosa c’è, Tutta mia la città, ma anche Per una lira e Over my shoulder difficilmente fa restare immobili.

E il ritorno alle origini non è solo nella formazione, ma anche nella riscoperta di un suono – il blue beat appunto – nella sua veste primaria, quella per intenderci dello ska giamaicano anni ’60.

Il ReTOURn dei Bluebeaters inizierà venerdì 20 dicembre al Live Club di Trezzo D’Adda in provincia di Milano per poi proseguire con tante date in giro per l’Italia. Il 26 dicembre toccherà a Torino, il 26 a Modena, il 27 a Bari. A gennaio sarà la volta di Bologna, Roma e Firenze rispettivamente il 4, il 9 e l’11.
Il 18 marzo 2014 i Bluebeaters spegneranno venti candeline, quale sorpresa riserveranno?

Credit photo [Repubblica.it]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *