Bruno Mars artista dell’anno 2013 per Billboard

Bruno Mars e il sogno americano. Il giovane Peter Hernandez, questo il suo vero nome, era partito pochi anni fa dalle Hawaii alla volta di Los Angeles per fare musica e ora può dire di esserci riuscito perché Billboard, la storica rivista che decreta la storia e le stelle della musica, lo ha incoronato artista dell’anno per il 2013.

Due album all’attivo dal suo debutto nel 2010 grazie a due co-produzioni, una con il rapper B.o.B nel brano “Nothin’ On You” e una con Travis McCoy nella canzone “Billionaire”, il primo “Doo Woops & Hooligans” che raggiunge il terzo gradino del podio nella classica Billboard 200 e dal quale verranno estratti moltissimi singoli di successo e il secondo di fine 2012 “Unorthodox Jukebox”, anticipato dal singolo “Locked Out Of Heaven”.

Eppure questo è solo l’ultimo riconoscimento in un 2013 ricco di successi in fatto di vendite, 1 milione e 800 mila copie per “Unorthodox Jukebox”, e in fatto di posizioni nelle classifiche mondiali, di affluenza ai suoi concerti in tutto il mondo e di nomination. Ne ha ricevute ben tre in vista della cinquantaseiesima edizione dei Grammy Awards, che si svolgeranno il prossimo 26 gennaio a Los Angeles: Miglior Canzone con “Locked Out Of Heven”, Miglior Pop Album con “Unorthodox Jukebox” e Miglior Singolo del 2013 sempre con “Locked Out Of Heven”.

Molti l’hanno paragonato al re del pop Micheal Jackson, un po’ per il suo aspetto che ricorda i giovane Micheal un po’ per il sound anni Ottanta del suo secondo disco. E sicuramente lo ricorda per la grinta che emana dal palco durante i suoi live. La prima parte del “Bruno Mars – The Moonshine Jungle Tour” nel 2013 è stato un vero successo in Europa, solo Milano era già sold out mesi prima della data. Ora il tour riparte con le date 2014 tra Nord America, Asia, Australia, Nuova Zelanda e Messico in spettacoli che contengono tutti i suoi più grandi successi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *