Coppe Nazionali: il Sunderland fa fuori Mou, PSG a fatica

Questa settimana, in giro per l’Europa, è tempo di Coppe Nazionali e le sorprese, come spesso capita in queste occasioni, non sono davvero mancate. Nella Capital One Cup inglese, l’eliminazione più sorprendente di questa due giorni è stata senza dubbio quella del Chelsea di Mourinho per mano del piccolo Sunderland, fanalino di coda in Premier League: i blues si erano portano in vantaggio con un autorete di Cattermole, ma la rete di Borini nel finale dei tempi regolamentari e quella di Ki Sung-Yong durante i tempi supplementari hanno ribaltato il punteggio e hanno permesso ai Black Cats di accedere alla semifinale, dove affronteranno il West Ham (gli hammers hanno eliminato il Tottenham ndr).

L’altra semifinale il tabellone, per uno strano scherzo del destino, metterà di fronte le due squadre di Manchester, City e United, vincenti rispettivamente contro Leicester e Stoke City. Lo scenario di un derby in finale a Wembley sarebbe stato molto suggestivo, ma le compagini guidate da Pellegrini e Moyes daranno spettacolo anche durante la semifinale, cercando di fare un altro passo verso il primo trofeo stagionale.

Facendo un salto in Spagna, fa clamore l’eliminazione del Siviglia, sconfitto al Pizjuan dal Racing di Santander per 0-2, dopo che gli andalusi avevano vinto il match d’andata 1-0. Nessun problema per Barcellona, Real Madrid e Atletico che accedono agli ottavi di finale: i catalani sconfiggono 3-0 il Cartagena grazie a Pedro e Neymar(and. 4-1 ndr), le merengues vincono 2-0 contro l’Olimpic Xativa (and. 0-0) con le reti di Illarramendi e Di Maria, mentre i colchoneros battono 2-1 Sant Andreu (and. 4-0), a segno Hector e Alderweireld.

Al di la dei Pirenei il Paris Saint-Germain soffre contro il Saint Etienne e riesce ad avere la meglio sui verdi dopo i tempi supplementari: nei 90′ regolamentari Cavani chiama ed Erding risponde, ma al 118′ è ancora il Matador a mandare i campioni di Francia ai quarti di finale. Passano anche il Lione (3-2 contro lo Stade Reims), l’Olympique Marsiglia (2-1 al Tolosa) e i dententori del trofeo del Bordeaux (2-1 in casa del Rennes).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *