Emma Marrone racconta: “Minacce dai fan. Politica? Non voto più”

Dopo il grande successo riscontrato con l’ultimo album “Schiena”, Emma Marrone è tornata a parlare ai microfoni di Radio 105 dove ha affrontato diverse tematiche, tra cui il rapporto con i media, i giovani, la politica e la sua vita privata: “Potrei essere nuda o completamente vestita, ma ciò che conta è la mia musica – riporta il sito ufficiale dell’emittente radiofonica – Da ragazza non ho mai tappezzato la mia camera di poster né perseguitato i miei cantanti preferiti. Mi limitavo ad andare ai loro concerti e comprare i dischi. La vita privata degli artisti non mi ha mai appassionata”

Poi c’è spazio alla società di oggi e al rapporto fan-artista: “Non capisco perché se uno ama un artista deve per forza insultare quello che considera il suo rivale! Mi capita, ad esempio, di ricevere tanti messaggi bellissimi, ma anche cose irripetibili, insulti e minacce di morte. Ma qui il problema è un altro: l’assenza delle famiglie come modello educativo. Chi vigila sui più giovani che passano le giornate persi nella rete e nei social?”

Chiosa finale sulla politica, che evidenzia una Emma Marrone scettica e quasi “stanca”: “Ormai da anni non vado neppure a votare a Lecce. Mi limito a pagare le tasse. Un giorno, vedrete, la gente si stancherà e farà la rivoluzione” “Renzi o Grillo? Non mi fido, sono personaggi. Un tempo c’era un modo diverso di approcciarsi alla politica. Oggi vogliono tutti apparire in televisione. Intanto, però, non cambia nulla nel Paese per i comuni mortali. Il nostro paese ha tutto per emergere, dal turismo all’arte alla cucina, il made in Italy è una preziosa risorsa, ma non viene valorizzata, anzi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *