La confessione di Bocelli: “Ho avuto il coronavirus”
La confessione di Bocelli: “Ho avuto il coronavirus”

La confessione di Bocelli: “Ho avuto il coronavirus”

Il cantante Andrea Bocelli ha svelato di aver avuto il coronavirus insieme alla moglie e ai figli: ora ha donato il sangue per la ricerca

Andrea Bocelli ha avuto il coronavirus. E’ stato lo stesso cantante a svelarlo dopo esserci recato nell’ospedale Cisanello di Pisa per donare il sangue per lo studio Aoup sulla possibile cura con il plasma dei malati di Covid. Il cantante, tra gli artisti più impegnati nel mettere in primo piano il tema della ricerca, ha svelato di essere stato contagiato ad inizio marzo.

Parlando con i cronisti fuori dal nosocomio toscano, Bocelli ha spiegato di essere risultato positivo lo scorso 10 marzo. Nessun sintomo particolare però se non un po’ di febbre. In pratica uno dei tanti asintomatici venuto però alla luce. Con lui contagiati anche la moglie e i due figli. Proprio con la consorte Bocelli si è recato all’ospedale per donare il sangue e permettere di continuare la ricerca per la plasmaterapia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, l’inalatore che cura i sintomi: risultati positivi

Bocelli impegnato contro il coronavirus: il concerto nel Duomo di  Milano

bocelli guarito coronavirus
Bocelli (Getty Images)

Una volta guarito dal coronavirus, Andrea Bocelli non ha risparmiato il suo impegno in favore della ricerca. Prima di aver donato il sangue per la terapia con il plasma, l’artista si è esibito in un concerto nel Duomo di Milano a Pasqua. Un’esibizione seguitissima su Youtube, con l’ultima canzone – Amazing Grace –  cantata all’esterno e seguita da oltre 2,7 milioni di spettatori in diretta. Un record per il cantante italiano che ha voluto mandare un messaggio di speranza al mondo in un periodo così particolare. Oggi la rivelazione con il coronavirus che ha toccato da vicino anche Bocelli ma senza – fortunatamente – grandi conseguenze. E la donazione di sangue per dare ancora una volta il contributo nella lotta al virus.

LEGGI ANCHE >>> Vaccino Coronavirus, a settembre in arrivo dosi massicce: le ultime