Scontri per George Floyd, arrestato in diretta giornalista della CNN – VIDEO
Scontri per George Floyd, arrestato in diretta giornalista della CNN – VIDEO

Scontri per George Floyd, arrestato in diretta giornalista della CNN – VIDEO

Scena incredibile durante gli scontri per George Floyd in Minneapolis: un giornalista della CNN Omas Jimenez è stato arrestato in diretta tv con i suoi operatori

Scontri e fiamme a Minnesota: le proteste per la morte assurda di George Floyd stanno divampando in tutti gli Stati Uniti. La dimostrazione è quanto accaduto a Minneapolis dove una troupe televisiva della CNN è stata arrestata dalla polizia. In diretta tv le forze dell’ordine hanno arrestato il giornalista della CNN Omar Jimenez che stava documentando gli incidenti in corso e nonostante si sia identificato. Anche il resto della troupe ha subito la stessa sorte: cameramen e produttore sono finiti anche loro in manette. La polizia ha preso in custodia anche la telecamera che ha continuato a registrare il momento del fermo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> George Floyd, Minneapolis in fiamme: la minaccia di Trump

Arrestato giornalista in diretta: la dura replica della CNN

 


Dura la presa di posizione della CNN dopo che il giornalista Omar Jimenez: l’emittente televisiva tramite Twitter ha chiesto l’immediato rilascio della troupe. Chiarita la dinamica dell’accaduto: Jimenez con il cameramen aveva appena ripreso la scena di un arresto quando è stato avvicinato da alcuni agenti che gli hanno intimato di allontanarsi. Il giornalista si è identificato mostrando il proprio tesserino e specificando che anche le altre persone facevano parte della troupe.

Le immagini mostrano Jimenez che si dice pronto a seguire le indicazioni della polizia e chiedere il posto dove dovevano andare. Qualche minuto dopo due agenti in tenuta antisommossa si sono avvicinati e hanno arrestato il giornalista della CNN: “Perché sono in arresto?” la domanda senza risposta del cronista mentre veniva ammanettato e portato via. Subito dopo anche il resto della troupe è stato arresto. La CNN si appella al primo emendamento e chiede l’immediato rilascio dei propri dipendenti.

LEGGI ANCHE >>> Omicidio George Floyd, protesta a Minneapolis: lo slogan “I can’t breathe”

GUARDA IL VIDEO