Governo, il ministro Speranza lancia un importante appello
Governo, il ministro Speranza lancia un importante appello

Governo, il ministro Speranza lancia un importante appello

Il ministro della Salute Roberto Speranza esce allo scoperto e lancia un appello contro i giochi di palazzo. Per lui più concretezza e risposte per il paese

Esce allo scoperto e parla chiaro Roberto Speranza. Ii ministro della Salute lancia un appello contro ogni tipo di gioco di palazzo. Riferendosi, forse, ai soliti sotterfugi e agli impedimenti legislativi a favore del, tanto discusso e sempre nominato, “mantenimento della poltrona”. L’appello del segretario del partito “Articolo Uno”, di cui è stato anche coordinatore nazionale, è rivolto soprattutto agli investimenti da fare sulla ripartenza e sulla difesa di un servizio sanitario nazionale. Intervistato da La Stampa, il ministro risponde in modo chiaro anche sulla questione delle lotte interne con il M5S: “Sono già convinti che serva una stagione di investimenti senza precedenti”. Sembra avere le idee chiare Speranza, che oggi come non mai, in vista dell’emergenza mondiale da coronavirus, conduce ed è a capo ad uno dei più delicati ministeri italiani.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Nuovo piano economico del Premier Conte: si pensa a tagliare l’Iva

I punti fondamentali esposti nell’appello del ministro Speranza

Ministro Speranza appello
Assegno pensionistico (Getty Images)

Il ministro Speranza tocca varie “corde”. Tra i punti cruciali del suo appello si evince sicuramente quello che va a toccare, come detto poc’anzi, il rilancio e la difesa del servizio sanitario nazionale. Punto su cui tutto il governo deve e dovrà essere in accordo, senza troppi sé e ma. Per riassumerlo al meglio: un grande patto per la Sanità, con nuovi, determinati e specifici investimenti. Una nota anche sull’emergenza, ancora in atto, da coronavirus: “Bisogna essere concentrati e stare in allerta, nulla è ancora finito”. Il secondo punto toccato dal ministro è quello delle pensioni. Un piano pensionistico che che vada a tutelare chi vive soprattutto in condizioni di fragilità. Terzo e ultimo punto: il taglio dell’Iva. Speranza conferma che: “È una delle ipotesi emerse nel confronto con i soggetti sociali”, aggiungendo e ricordando in ultimo il taglio al cuneo fiscale che per quest’anno sarà di 3 miliardi di euro. Un appello importante e a tutto tondo quello del ministro della Salute, che in questo periodo ha visto e continua a vedere, con i proprio occhi, le tante morti a causa del Covid-19.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Voucher 500 euro per donne manager: il web esplode, Conte si corregge