Il Signore degli Anelli, la serie: cercasi attori con cicatrici, acne o ustioni

Un’agenzia di casting neozelandese cerca persone dall’aspetto “bizzarro” e con evidenti particolarità somatiche per la serie sul Signore degli Anelli.

La serie tv sul “Signore degli Anelli”, la popolare saga di J. R. R. Tolkien, è una delle più attese produzioni Amazon in corso. Lo straordinario successo commerciale e di critica della trilogia di Peter Jackson alimenta la ragionevole convinzione che quel successo possa essere replicato anche in formati diversi dal film. La location delle riprese dovrebbe essere ancora la Nuova Zelanda, come già per la trilogia originale. E si calcola che l’intera realizzazione della serie possa costare ad Amazon Studios un miliardo di dollari.

Nei giorni scorsi è rimbalzata tra i media internazionali la notizia di un casting già in atto in Nuova Zelanda in vista delle prime riprese. Ad attirare l’attenzione degli addetti le particolari richieste rivolte agli aspiranti attori e comparse della serie. La produzione del “Signore degli Anelli” di Amazon era stata interrotta a marzo a causa della pandemia. La Nuova Zelanda è stato il primo paese a permettere che le produzioni holliwoodiane ripartissero.

Amazon aveva ottenuto i diritti televisivi del “Signore degli Anelli” nel 2017 per una cifra intorno ai 250 milioni di dollari. Le difficoltà legate all’emergenza sanitaria internazionale non dovrebbero aver causato rallentamenti tali da rimandare la data prevista di uscita, nel 2021.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI >>> “King Kong”, la scena perduta del 1933 e ricostruita da Peter Jackson

La serie tv sul “Signore degli Anelli”, le richieste per il casting

Uruk-Hai signore degli anelli
Attori travestiti da Uruk-Hai sfilano in occasione della prima proiezione del terzo film della saga “Il Signore degli Anelli”, a Wellington (Getty Images)

L’agenzia neozelandese BGT, specializzata nel casting di attori e attrici cinematografici, ha avviato nei giorni scorsi la ricerca di attori dall’aspetto “bizzarro”, a Auckland. Questa stessa agenzia aveva fornito alla produzione del “Signore degli Anelli” di Peter Jackson attori poi finiti tra le comparse nella trilogia.

L’appello è rivolto principalmente a persone che presentino “cicatrici o ustioni sul volto, segni dell’acne, orecchie sporgenti, zigomi molto pronunciati, occhi grandi, volti molto magri”. In generale la richiesta fa riferimento alla presenza di particolarità somatiche molto riconoscibili ed evidenti. Anche persone “molto pelose” o “con ossa mancanti” sono oggetto della ricerca specifica dell’agenzia.

Il legame tra questi casting e la serie sul “Signore degli Anelli” non è stato confermato ufficialmente dalla produzione. Ma il nome della serie era presente nelle prime pubblicazioni dell’agenzia sui social, poi rimosse. La produzione della serie aveva precedentemente avviato un casting a ottobre scorso, rivolto a persone molto alte (oltre 1,95 metri) e molto basse (meno di 1,5 metri).