Salvini a Mondragone, caos e tafferugli con la polizia: “Questi sono dei delinquenti”
Salvini a Mondragone, caos e tafferugli con la polizia: “Questi sono dei delinquenti”

Salvini a Mondragone, caos e tafferugli con la polizia: “Questi sono dei delinquenti”

Il leader della Lega Matteo Salvini non è riuscito a tenere il suo discorso a Mondragone a causa della violenta protesta dei manifestanti

Caos a Mondragone per l’arrivo del leader della Lega Matteo Salvini.  Un nutrito gruppo di attivisti si è presentato davanti alla zona rossa dei palazzi Cirio, dove Salvini avrebbe dovuto parlare, per protestare contro la Lega. “Sei contro noi terroni, sei contro i neri e gli zingari, che sei venuto a fare?” recitava un cartellone esposto fuori ai palazzi Cirio. Le proteste si sono poi tramutate in veri e propri scontri con le Forze dell’Ordine. Uno dei manifestanti ha anche lanciato dell’acqua verso Salvini, che ha commentato ironicamente dicendo di avere caldo.

Intervistato dalla Dire, un’attivista del comitato, Andrea Capuano, ha detto la sua sull’arrivo di Salvini. “Sta arrivando un personaggio che non sa nulla del nostro territorio e non conosce Mondragone. Qui ha solo luogotenenti di basso livello, che ci viene a fare? Pretende di risolvere problemi dannosi che ci affliggono da secoli venendo qui?”

Salvini a Mondragone non riesce a tenere il discorso: “E’ gravissimo, questi sono delinquenti”

Matteo Salvini
Ritratto di Matteo Salvini © Getty Images

Matteo Salvini alla fine non ci è riuscito a tenere il suo discorso a Mondragone, e ha commentato amareggiato l’accaduto ai microfoni di Repubblica. “Il fatto che ci sia qualcuno che impedisce di parlare alla gente per bene dei problemi presenti in questo luogo è grave. In questa zona ci sono proprietari di case, inquilini e persone che non possono uscire di casa perchè ostaggio della delinquenza. Le prossime volte avviseremo solo le persone per bene, qui c’è qualche delinquente da centro sociale che preferisce agire illegalmente.”

Il leader della Lega ha poi rincarato la dose su Facebook: “Quei delinquenti dei centri sociali che hanno lanciato sassi, bottiglie, bastoni e insultato non mi fanno paura,” ha detto Salvini . “Torneremo a Mondragone finché non sarà fatta giustizia per le donne, uomini, agricoltori e tutte le persone perbene di questa terra che vogliono vivere onestamente”.