Scossa elettrica a chi si avvicina troppo al bancone, l’idea di un pub
Scossa elettrica a chi si avvicina troppo al bancone, l’idea di un pub

Scossa elettrica a chi si avvicina troppo al bancone, l’idea di un pub

Scossa elettrica per chi non rispetta il distanziamento sociale al bancone. Misure estreme in un pub in Cornovaglia.

Nelle ore scorse l’atipica iniziativa di un pub inglese, nella Cornovaglia, per assicurarsi che i clienti mantengano il distanziamento sociale ha attirato la curiosità dei media. A causa della pandemia da coronavirus e del rischio di nuovi contagi i governi di molti paesi continuano a suggerire alla popolazione di mantenere una distanza interpersonale minima di 1,5 metri. I locali pubblici hanno ricevuto l’autorizzazione a riaprire dopo un periodo di lockdown a patto di rispettare le norme di sicurezza.

Un pub della cittadina di St Just, “The Star Inn”, uno dei più frequentati e conosciuti del distretto inglese di Penwith, nella Cornovaglia, ha avuto qualche difficoltà. Nonostante le raccomandazioni del personale i clienti hanno mostrato una spiccata attitudine a violare le norme con frequenza. In molti continuavano a ignorare le linee guida sul distanziamento sociale.

Per risolvere il problema il titolare del pub ha installato davanti al bancone dei cavi collegati a un generatore di elettricità e un avvertimento. “Attenzione! Rete elettrificata”, c’è scritto sul cartello appeso alla recinzione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Distanziamento al mare: “Siamo troppo vicini”, bagnante aggredita

Scossa a chi si avvicina troppo, le parole del gestore del pub

scossa elettrica
(Getty Images)

Johnny McFadden, titolare del pub “The Star Inn”, ha difeso la decisione di installare una rete elettrificata davanti al bancone del suo locale. “È per il bene di tutti. Prima di metterla le persone facevano quello che volevano, ora invece prestano molta attenzione alle norme”, ha detto McFadden.

Sabato scorso un paio di clienti ubriachi hanno riferito di aver preso la scossa avvicinandosi ai cavi. McFadden ha spiegato che in verità l’impianto non è collegato e che quindi non è possibile che i clienti abbiano potuto prendere la scossa alla recinzione. “Può essere collegata, però”, ha tenuto a precisare il titolare del pub.

Safety first at the Star St Just 😂

Posted by Neill Maguire on Saturday, 11 July 2020