F1, Sergio Perez in isolamento: tampone non negativo

F1, Sergio Perez salta la conferenza stampa del giovedì: il pilota è in isolamento per un tampone non negativo. I dettagli

Nel classico appuntamento del giovedì con la conferenza stampa dei piloti pre gara in F1, Sergio Perez non era presente. Il messicano, infatti, è in isolamento in attesa dell’esito di un secondo tampone. Il primo a cui si è sottoposto – come d’altronde hanno fatto tutti i suoi colleghi e gli addetti del circus, meccanici, ingegneri e staff delle scuderie, come recita il protocollo – è risultato non negativo. Niente allarmismi, perché, tecnicamente, non è implicita la positività al Covid-19 da parte del pilota. L’isolamento è stato però d’obbligo per il messicano che rischia seriamente di dover saltare l’appuntamento di Silverstone, valido per il Gran Premio di Gran Bretagna. Massima allerta, intanto, nel circus anche se la Fia ha svelato come siano stati solo due i tamponi risultati positivi su oltre 15mila effettuati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Siviglia, c’è un positivo al coronavirus: il retroscena su Banega

F1, Sergio Perez in autoisolamento: chi correreà al suo posto?

F1, Sergio Perez in isolamento: tampone non negativo
Sergio Perez (Getty Images)

Se Sergio Perez dovesse, alla fine, risultare positivo al Covid-19, secondo il protocollo della Fia il messicano potrebbe essere sostituito. Già, ma da chi? La Mercedes, ad inizio stagione, aveva individuato in Vandoorne e Gutierrez i due possibili sostituti di Hamilton e Bottas. I due piloti, però, potrebbero essere messi a disposizione della Racing Point che ha propulsori della casa di Stoccarda. Tutto deciso, allora? Nemmeno per sogno. Vandoorne, infatti, a breve (a partire dal prossimo 5 luglio), sarà impegnato nella Formula E e non gareggia in Formula 1 dal 2018.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Bollettino Covid 30 luglio, boom di nuovi contagi: è di nuovo allarme?