Palermo, turista Usa in fuga: doveva sottoporsi al tampone per il coronavirus

Un turista Usa, in quel di Palermo, si mette in fuga dalle autorità competenti: doveva sottoporsi al tampone per il coronavirus.

Nei giorni scorsi era letteralmente fuggito “a gambe levate”. Parliamo di un turista americano in vacanza nella bellissima Palermo. Piccola parentesi: fuggire da un tampone anti Covid-19 non fa che aggravare la propria condizione e quella degli altri intorno alla persona tirata in causa. Molta gente oggi, in parte anche giustificata, affronta una febbre alta o i vari sintomi da coronavirus come una tragedia già in atto. Non è così. O meglio: prevenire è meglio che curare. Il coronavirus non attacca tutti nella stessa maniera e da esso si può anche guarire, com’è successo a migliaia di persone nel mondo. L’importante è approcciarsi ad esso nella giusta maniera e con un elevato senso civico e del dovere stesso. Fatto non accaduto al turista Usa in questione, che nel momento del “coraggio” si è dato alla fuga allarmando non poche persone. Fuga poi terminata con esito “positivo”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Gdf sequestra 34 mila mascherine: scandalo nel Veneto

Turista Usa in fuga a Palermo: il coronavirus non era “alle porte”

palermo turista usa coronavirus carabinieri
Volante dei carabinieri, all’opera durante un inseguimento (Getty Images)

Si era dato alla fuga giovedì 30 luglio. La paura non ha avuto eguali, ha preso il sopravvento e lo ha portato dritto dritto a sparire nel nulla. Giusto il tempo di un giro completo d’orologio: poi è stato ritrovato. La fuga era partita proprio dall’hotel palermitano nel quale soggiornava. Il test anti Covid-19 lo ha mandato in confusione totale fino al suo ritrovamento. Dopodiché è stato portato in ospedale per eseguire la prassi dalla quale stava scappando. Risultato finale: negativo al coronavirus. Il personale sanitario era stato allertato al momento dell’inizio della fuga stessa. Una volta arrivato nella struttura, il ragazzo è stato subito sottoposto al test con esito poc’anzi citato. Per superare la crisi sanitaria, che stiamo vivendo a livello mondiale, ci vuole coraggio: atti di questo genere non fanno altro che peggiorare la situazione. Fondamentale il pronto intervento dei carabinieri del posto per l’arresto della fuga.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, Campania: 2 bimbe positive, chiuso un asilo