Esonero Sarri, svolta Juventus-Lione: la dirigenza ha scelto

Juventus-Lione come crocevia della carriera in bianconero: Maurizio Sarri e l’esonero da tecnico della Juventus, cosa ha deciso la dirigenza?

In un verso o nell’altro, per Maurizio Sarri la serata di questa sera sarà certamente molto importante. E’ infatti una di quelle serate che possono cambiare la carriera in un verso o nell’altro. La partita Juventus-Lione rappresenta il classico bivio: in caso di vittoria, si correrà dritti ed uniti verso i quarti di finale di Champions League; in caso di sconfitta invece, per Sarri, potrebbe arrivare l’ineluttabile esonero dal ruolo di allenatore della Juventus. La posta in gioco è dunque doppiamente alta per l’allenatore ex NapoliChelsea che dovrà dimostrare al popolo bianconero di essere l’uomo giusto.

Al momento, ed è doveroso precisarlo, dalla dirigenza bianconera non filtra la sensazione di una decisione già presa. Ma è chiaro che, dinanzi ad una debacle storica, per Andrea Agnelli non rimarrebbe altra scelta se non il cambiamento, il secondo consecutivo quasi 12 mesi dopo l’addio di Max Allegri.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>Ufficiale: Marco Giampaolo è il nuovo allenatore del Torino

Esonero Sarri: la lista degli eventuali sostituti è ricchissima, ecco i nomi

sarri juventus
Maurizio Sarri (Getty Images)

Dunque, piena fiducia nei confronti di Sarri, fino a prova contraria. La linea dirigenziale bianconera appare chiara, a dispetto di tutte le voci circolate in queste settimane. Soltanto dopo il fischio finale sarà tempo, eventualmente, di pensare al domani ed ai numerosi nomi di tecnici che potrebbero fare al caso della Juventus. Pochettino, Inzaghi, Mancini e soprattutto Zinedine Zidane, sono soltanto alcuni dei nomi che Agnelli, Paratici Nedved potrebbero valutare in caso di separazione dal manager toscano. Ma a suo tempo. La speranza bianconera è che domani tutte queste voci possano soltanto essere dimenticate. C’è un Lione da battere ed una qualificazione ai quarti di finale di Champions League da centrare.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>>Friedkin alla Roma, come cambia il calciomercato dei giallorossi