Ladro entra in casa e cade dal secondo piano, tragedia a Vercelli

Ladro entra in casa con un complice a Santhià, vicino Vercelli, con i proprietari fuori per le vacanze. Dopo l’allarme dei vicini cade mentre fugge

Ladro entra in casa con un complice a Santhià, in provincia di Vercelli, con l’appartamento vuoto perché i proprietari sono fuori per le vacanze estive, e finisce in tragedia. Così è morto un giovane di trent’anni nella città piemontese, mentre cercava di fuggire dopo l’allarme lanciato dai vicini.

Quando dalla casa vicina i condomini hanno sentito dei rumori, sapevano che era vuota con i proprietari partiti per le vacanze, spaventati, hanno dato l’allarme e hanno chiamato le forze dell’ordine.

I carabinieri sono giunti subito sul posto con i ladri che erano ancora nell’appartamento, intenti a rubare. Ma all’arrivo dei militari e due hanno provato a fuggire, ma il tentativo è finito peggio dell’arresto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morto Ivo Galletti: il papà della mortadella aveva 100 anni

Ladro entra in casa, cade da nove metri mentre prova a fuggire e muore poco dopo

Ladro entra in casa
Carabinieri (immagine di repertorio)

I carabinieri sono arrivati nell’appartamento di Santhià immediatamente e hanno trovato i due ladri che provavano a scappare appena hanno avvertito la loro presenza. Mentre uno si è calato dalla grondaia passando anche per i balconi, un altro, un giovane di trent’anni, è caduto dal secondo piano, facendo un volo di nove metri.

Soccorso per essere trasportato al Centro Traumatologico Ortopedico di Torino, è morto sull’elicottero che lo stava portando in ospedale.

A “tradire” il ladro, sarebbe stata una ringhiera che non ha retto il peso del fuggitivo che è caduto in strada.

Il complice è riuscito a scappare e al momento ancora non è stato individuato ma i carabinieri sono sulle sue tracce.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus Napoli, nuovi casi di positività: si allarga focolaio