IPhone usati con Fortnite, prezzi alle stelle nelle aste online

Su eBay e sui siti di usato si trovano iPhone di seconda mano con Fortnite installato in vendita a cifre folli. Fino a 11 mila euro.

La recente decisione di Apple di rimuovere Fornite dall’App Store sta già avendo notevoli ripercussioni indirette. Sui siti destinati alla vendita di oggetti usati e sui siti di aste online come eBay è possibile trovare iPhone in vendita a cifre totalmente fuori mercato. L’unica particolarità di questi smartphone del produttore di Cupertino sarebbe quella di avere ancora una versione di Fortnite installata sul dispositivo.

I prezzi di vendita per questi iPhone partono da 800-1.000 euro per i modelli più datati, come iPhone 7, e arrivano a superare gli 11 mila euro per i modelli più recenti. I prezzi più alti sono quelli relativi all’opzione di acquisto immediato. I venditori prevedono infatti che le aste possano facilmente arrivare a importi di quel tipo.

Di fatto la disponibilità di iPhone con Fortnite installato dovrebbe progressivamente diminuire considerata l’attuale assenza del videogioco dallo store ufficiale di Apple. Non è del tutto chiaro tuttavia quale modalità di cambio di utenza nel passaggio del dispositivo tra venditore e acquirente possa lasciare inalterata la configurazione. È evidente che una formattazione completa rischierebbe di privare lo smartphone della sua caratteristica essenziale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple e Google rimuovono Fortnite dallo Store: il motivo

Perché Fortnite non è più disponibile su Iphone

fortnite iphone
(Getty Images)

L’assenza di Fortnite dagli store ufficiali di Apple e Google segue la clamorosa decisione del produttore Epic Games di fare causa alle due aziende leader nella distribuzione dei due principali sistemi operativi per smartphone. Epic Games contesta il modello di business che prevede il pagamento di una cospicua percentuale a Google e Apple a fronte della distribuzione delle app a pagamento sugli store iOS e Android.

Pur essendo distribuito gratuitamente Fortnite prevede la vendita di elementi all’interno del gioco (“in-app”), e su questo si basa il modello di business seguito dal produttore. Apple trattiene sul prezzo di vendita di questi elementi una commissione che arriva al 30 per cento. Gli addetti non escludono comunque che una risoluzione della controversia possa presto rendere Fortnite di nuovo scaricabile anche su iPhone.