Facebook, soldi agli utenti per disattivare provvisoriamente l’account

In vista delle elezioni americane Facebook sta proponendo ad alcuni utenti di partecipare a un esperimento sui social media.

Da qualche tempo Facebook sta conducendo una serie di studi sull’impatto dei social network sui processi democratici e sulle elezioni. Una giornalista del Washington Post ha pubblicato su Twitter alcuni screenshot che testimoniano un’iniziativa legata a queste ricerche in corso. Negli Stati Uniti la società di Mark Zuckerberg sta proponendo ad alcuni suoi utenti di disattivare temporaneamente i loro account Facebook e Instagram in cambio di soldi.

Una portavoce di Facebook ha confermato l’esperimento, descrivendolo come parte di una più ampia e rigorosa ricerca accademica. Ha inoltre ribadito che tutte le persone che sceglieranno liberamente di aderire saranno ricompensate e dovranno anche partecipare a un sondaggio finale. Informazioni e aggiornamenti sugli esiti della ricerca, ha spiegato l’azienda, non arriveranno prima della metà del 2021.

Il prossimo 3 novembre sono in programma negli Stati Uniti le elezioni presidenziali. Già dal 2016, in seguito alla vittoria clamorosa di Donald Trump, gli analisti hanno cominciato a interrogarsi sui legami per molti versi sconosciuti tra l’andamento delle elezioni e le discussioni e la propaganda su Internet e in particolare sui social media.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Facebook, pronto lo stop alla condivisione di news in Australia

L’esperimento di Facebook: quanto si guadagna?

facebook ricerca
(Getty Images)

Gli utenti coinvolti da Facebook nell’esperimento per la ricerca sui social media saranno complessivamente tra 200 mila e 400 mila. Non sono chiari i criteri che stabiliscono le fasce dei pagamenti previsti ma è noto che gli utenti potranno ricevere da 10 a 20 dollari a settimana. Quello che sarà richiesto loro, nella maggior parte dei casi, è di disattivare il loro account, sia Facebook che Instagram, per il lasso di tempo prestabilito.

La scelta degli utenti in merito alla fascia retributiva che sarebbero disposti ad accettare, tra le tre proposte, rientra già nell’esperimento stesso e Facebook non ne terrà conto per stabilire gli importi dei pagamenti. L’esperimento dovrebbe cominciare nella seconda metà di settembre. E il periodo massimo di disattivazione dell’account sarà di sei settimane.