Ciccio Graziani ricoverato in ospedale: brutto episodio casalingo

Ciccio Graziani, ex attaccate del Torino e campione del mondo nel 1982, finisce in ospedale: una brutta caduta casalinga lo costringe al ricovero.

Torna a far parla di sé Ciccio Graziani. Il mister “indiavolato” ai tempi del Cervia in TV. Ma non solo, anzi, molto di più: ex attaccante del Torino, della Roma e campione del mondo con la Nazionale Italiana di Bearzot nel 1982. Diventato ancor più un personaggio famoso per le sue arrabbiature quando allenava il Cervia, squadra che “portò” dritta dritta in TV nel programma calcistico Controcampo condotto da Sandro Piccinini. Con la vicenda di oggi, però, il calcio c’entra ben poco. O meglio, potrebbe anche c’entrarci se solo si sapesse dove ha messo “i piedi” il caro e vecchio Ciccio. Magari un cappello tirato contro il muro, un urlo con tanto di “Svegliatiii, sennò te caccio via” o altro ancora. Resta il fatto che l’ex calciatore è stato protagonista di una brusca caduta casalinga. Scivolone che lo ha portato dritto in ospedale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Infortunio Zaniolo: le condizioni del centrocampista della Roma

Un posto in ospedale per Ciccio Graziani: la caduta in casa lo costringe al ricovero

ciccio graziani ospedale
Ciccio Graziani in posa durante uno scatto in primo piano (Fonte Facebook)

Immaginarsi Ciccio su un letto d’ospedale non è davvero facile. Sicuramente starà scalpitando come solo lui sa fare. Da alcuni giorni è ricoverato all’ospedale San Donato di Arezzo. Una brutta caduta casalinga lo ha portato direttamente nella struttura ospedaliera poc’anzi citata. Lo scivolone è avvenuto lo scorso fine settimana, ma la notizia è rimasta “secreta” per qualche giorno. Poi sono arrivate le prime indiscrezioni, fino alla conferma.

Graziani, che ad oggi conta 67 candeline spente (quindi ancora un giovanotto) avrebbe riportato fratture alle costole nell’incidente casalingo, trascorrendo i primi giorni nel reparto di rianimazione per sviluppare degli accertamenti accurati. Proprio per questo motivo la notizia non è stata da subito divulgata. La paura, poi, è passata: Ciccio, a inizio settimana, visi i netti miglioramenti, è stato trasferito dalla rianimazione a un reparto di degenza ordinaria. Ora si aspetta solamente l’uscita dall’ospedale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Morto Pasquale Casillo: fu presidente del Foggia di Zeman