Coronavirus, ultimi aggiornamenti LIVE: siamo a 300.000 contagiati in Italia

Il coronavirus non decelera la sua corsa. Il dato aggiornato nelle ultime ore, in Italia, conta 300.000 contagiati.

Con qualcuno che ipotizza un dicembre mortale (dichiarazioni della virologa Ilaria Capua), la situazione legata al coronavirus non fa ben sperare. In Europa, il continente che ci “appartiene” e al quale guardiamo da vicino, i casi sono in netto rialzo.

Qualcuno ha ipotizzato un nuovo e ferratissimo lockdown nel caso la situazione dovesse peggiorare: Francia, Spagna e Gran Bretagna su tutte.

dati aggiornati Coronavirus Italia

In Italia la situazione è leggermente diversa, con i nuovi casi giornalieri che preoccupano ma non inducono a pensare alla famosa “chiusura totale“, stando anche a quanto detto dal premier Conte. Il dato, però, che tanti aspettavano (non di certo con ansia positiva) è ormai arrivato ed è stato leggermente superato nelle ultimissime ore.

Il nostro Paese ha toccato quota 300.000 contagiati, più precisamente  300.897 stando ai dati rilasciati dal Ministero della Salute e che potete visualizzare in tempo reale cliccando lamappa interattiva a questo collegamento. Un numero davvero elevato che ci fa tornare in mente le brutte sensazioni provate da inizio pandemia. Nessuna Regione d’Italia è più “immune” dal Covid-19.

Tutte le Regione d’Italia nuovamente “colpite” dal coronavirus

Tutte le Regioni d’Italia sono tornate nelle grinfie del “mostro”, cioè del Covid-19. In tutto il territorio del Paese italico si registrano casi di nuovi positivi. Dalla Valle d’Aosta con un solo caso, e il Molise con due nuovi positivi.

provette in laboratorio

 

Via via il numero aumenta regione per regione con in mezzo Campania e Lazio da 150 casi l’una, per poi finire con la solita Lombardia, sempre e purtroppo in cima alla lista con 182 nuovi contagiati.

La quota dei 300.000 e oltre contagiati è stata raggiunta nelle ultime ore con il dato dei nuovi positivi “scovati” in tutto il Paese: 1.391.

Un buon dato è arrivato anche dalle guarigioni da inizio pandemia: a oggi, in tutto, se ne registrano esattamente 220.000, ma con l’inizio dell’autunno bisogna essere cauti. Cauti e diligenti: i nuovi decessi sono 14, con quest’ultimi il numero complessivo è di 35.738.