Donna di 30 anni muore su un aereo: era positiva al virus

Positiva al virus ha un malore sull’aereo: muore una donna di 30 anni. La notizia resa pubblica solo dopo tre mesi. I dettagli

aereo
Aereo Covid-19 (Fonte GettyImages)

Un caso di Covid-19 a bordo di un aereo che ha portato al decesso una donna di 30 anni. L’episodio risale allo scorso luglio ma solo ieri è stato reso noto. La sfortunata ragazza è morta durante il volo ed era affetta dal virus, ma anche da altre patologie che hanno reso il quadro clinico disastroso.

La texana, di Dallas, si trovava a bordo dello Spirit Airlines e, al momento della perdita della conoscenza, il velivolo è stato dirottato su Albuquerque. E’ stata Stephanie Kitts, portavoce dell’International Sunport Airport a svelarlo alla Cnn con il caso reso noto dalla Dallas County Health and Human Services ieri.

Il decesso della donna è stato già conteggiato tra i 554 della contea di Dallas, in Texas. In poco meno di una settimana, come affermato dalla Johns Hopkins University, vi sono stati oltre 8 milioni di nuovi positivi e circa 220.000 morti in tutti gli Stati Uniti, il Paese più colpito al mondo.

Leggi anche -> Coronavirus, nuovo focolaio allarmante: un intero coro in quarantena

Covid-19: i controlli negli aeroporti

controlli aerei
controlli aerei (Getty Images)

Negli aeroporti statunitensi sono stati controllati più di un milione di passeggeri domenica; c’è però divergenza di opinione sulla possibile trasmissione del virus a bordo dei velivoli. Alcuni studi scientifici svelano come gli aerei siano strumenti di contagio del virus.

Tesi, questa, cancellata dal Dipartimento della Difesa; secondo quest’ultima, gli aerei sarebbero sicuri, con il sistema di ventilazione che spazzerebbe via ogni tipo di virus. La Spirit Airlines, intanto, ha spiegato come il personale dell’aereo sia ben attrezzato ad affrontare ogni tipo di emergenza sanitaria a bordo.

Le hostess e gli steward, ha spiegato Erik Hofmeyer, portavoce della Spirit Airlines, possono disporre di validi aiuti a bordo degli aerei in caso di emergenza medica; in primis interagire con i medici della compagnia presenti a terra ma anche ricevere aiuto da dottori presenti sui veicoli e pronti ad intervenire in caso di necessità.

Una rassicurazione, questa, che non ha visto l’approfondimento sul tema Covid; il portavoce della compagnia ha infatti svelato come i filtri dell’aria siano in grado di filtrare l’aria ogni 2-3 minuti grazia all’ausilio di protocolli di pulizia all’avanguardia.