Covid, Locatelli e l’annuncio più atteso: “Sta funzionando”

La situazione Covid in Italia continua ad essere preoccupante, ma le parole di Franco Locatelli danno nuove speranze: il metodo funzione

vaccino covid pfizer franco locatelli andrea crisanti
Franco Locatelli (Twitter)

Coronavirus che continua ad essere una grande minaccia per l’Italia e per il mondo interno. Per contrastare la diffusione del virus il Governo ha deciso di dividere in zone di rischio il paese, suddividendolo in zone rosse, arancioni e gialle. Tra la paura generale di un nuovo lockdown arrivano le dichiarazioni di Franco Locatelli, presidente del consiglio superiore di sanità. Il professore dichiara: “Per quattro giorni consecutivi c’è stato un chiaro calo nelle terapie intensive che indica che il metodo funziona”. Poi sui medici dichiara: “Il loro ruolo è fondamentale e va messo al centro della gestione dei malati. In queste ore, si sta valutando un documento per il monitoraggio delle linee terapeutiche. Questo servirà per evitare il sovraccarico degli ospedali”.

Covid, il professor Franco Locatelli dà speranza: Rezza invece attende ancora

vaccino pfizer
Covid-19 (Fonte GettyImages)

A dare una nuova speranza ai cittadini italiani è Franco Locatelli, presidente del consiglio superiore di sanità. Infatti  dichiara che i provvedimenti presi dal Governo stanno dando risultati che portano all’ottimismo. Invece Gianni Rezza, direttore generale della prevenzione, dichiara che servono ancora due settimane per vedere effettivi risultati. Però afferma anche che una apparente tendenza alla diminuzione dell’indice RT esiste, se questa venisse confermata starebbe a significare che le manovre funzionano. Infine il presidente del Istituto Speriore della Sanità, Silvio Brusaferro dichiara: “Lentamente l’età media delle persone infettati si sta alzando. Cresce il numero di persone anziane che lo contraggono ed anche gli asintomatici, che sono il 50%. Uno strumento fondamentale sono le mascherine, che vanno indossate nella corretta maniera. L’obiettivo deve essere ridurre l’indice RT sotto 1”. Quindi parole confortanti degli esperti, che danno speranza agli italiani, preoccupati per l’avanzare dei numeri della pandemia.