I cibi da non mettere mai nel microonde: quali sono e perché

Il microonde è un elettrodomestico molto comodo che quasi tutti abbiamo nelle nostre case. Molto spesso se ne fa un uso sbagliato poiché non è adatto per qualunque cibo. Ecco il cibo da non mettere mai nel microonde e perché 

cibo sconsigliato per microonde
Foto di Free-Photos da Pixabay

Il microonde è comodissimo per riscaldare gli avanzi di una cena o pranzo, per scongelare o per cucinare qualcosa in poco tempo. Quello che la maggior parte di noi non sa, è che il microonde non è adatto per tutto: ci sono cibi che non andrebbero mai messi nel microonde poiché rilasciano delle sostanze pericolose e nocive per la nostra salute.

Un prezioso elettrodomestico utilizzato in cucina, utilissimo per risparmiare del tempo quando non ne abbiamo molto a disposizione! Ma vediamo insieme nel dettaglio alcuni degli alimenti per i quali sarebbe meglio non utilizzare mai il microonde.

Il cibo da non scaldare mai nel microonde

patate non scaldate microonde
Patate riscaldate al forno (Fonte: Video Screemshot)

Gli alimenti che non possono essere messi nel microonde sono diversi. Un primo alimento utilizzato molto spesso in cucina è la patata. Se vi sono rimaste delle patate e le volete scaldare in pochissimo tempo, il microonde non è la scelta giusta.

Lasciate a riposo fuori dal frigo, le patate sviluppano il Clostridium botulinum, un batterio molto mobile e la tossina che secerne causa il botulismo, una grave intossicazione alimentare, rischiosa per la salute. Il microonde non riesce a debellare questo batterio per cui è meglio utilizzare il metodo tradizionale con la padella.

Un altro alimento sconsigliato è il pollo. La carne di pollo è facilmente soggetta a microbi come la Salmonella, per questo motivo è bene riscaldarla nel forno tradizionale o in padella poiché questi tipi di batteri vengono debellati solo ad alte temperature.

Il riso è un altro alimento che genera batteri che provocano disturbi gastrointestinali ecco perché va mangiato immediatamente o conservato in frigo. Riscaldarlo in microonde non è sufficiente ad eliminare i batteri generati per cui, anche in questo caso, è consigliato riscaldarlo nel modo tradizionale.

Le uova intere non vanno mai cotte nel microonde, perché potrebbero esplodere. Bisognerebbe prima romperlo e bucare il tuorlo per non creare un’eccessiva pressione.