Salvini ce l’ha con Gianni Letta: il motivo della frattura nel centro-destra

Matteo Salvini identifica un nuovo nemico all’interno del centro-destra. Si tratta di Gianni Letta: scopriamo i motivi dello scontro e i possibili scenari

Matteo Salvini (getty images)
Matteo Salvini (getty images)

Matteo Salvini prosegue la sua attività politica nello scenario del tutto particolare creato in Italia dalla pandemia da Covid-19. Il virus è motivo di scontro sulle urgenti misure da adottare, i fondi da destinare e le nuove regole per milioni di cittadini afflitti dalla crisi globale. Di certo, il leader della Lega si propone ormai da anni come epicentro del centro-destra.

I sondaggi politici evidenziano ormai da tempo la forza acquisita dall’ex Ministro degli Interni all’interno degli scenari di destra. L’affiancamento con Giorgia Meloni, leader di ‘Fratelli d’Italia’, appare infatti sempre più proficuo. Attenzione, però, alla posizione di ‘Forza Italia’. Il partito di Silvio Berlusconi, pur non avendo una forza elettorale propulsiva come alcuni anni fa, potrebbe essere essenziale all’interno degli equilibri del Governo Conte e in particolare nel centro-destra. Una posizione decisamente delicata che porta spesso a divergenze e tensioni. Scopriamo le ultime novità a riguardo, riportate da ‘Corriere.it’.

LEGGI ANCHE >>> Salvini ‘minaccia’ Galli sul Covid: “Ora divento una bestia”

Matteo Salvini e la tensione con Gianni Letta nel centro-destra: i motivi del dissidio

Matteo Salvini (getty images)
Matteo Salvini (getty images)

Il leghista Matteo Salvini non avrebbe rapporti idilliaci con Gianni Letta. Egli sarebbe infatti fautore di un disegno politico che proprio non va giù alla Lega. Insiste con Berlusconi per il proporzionale, in modo da garantire una posizione cruciale a Forza Italia. Ha dialoghi fitti con il Governo e i partiti di sinistra, molto più di quanto vorrebbe il leader della Lega. Salvini ritiene Letta responsabile di alcuni gruppi responsabili e di diverse manovre parlamentari. Ci sarebbe lui, inoltre, dietro certe pressioni e nomine. Insomma, un politico scomodo, capace di influenzare direttamente Berlusconi e di porre Forza Italia di nuovo al centro e meno a destra. Uno scontro da tenere sotto controllo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, Salvini propone una cura “illegale”: gelo in studio