Verratti nei guai: accusato in Francia, decisione PSG

Non un gran periodo, dal punto di vista professionale e personale, per Marco Verratti. Il centrocampista italiano del PSG accusato in Francia e multato dal club capitolino.

verratti psg
Getty Images

Tempi duri per Marco Verratti. Il calciatore abruzzese, da 8 anni all’ombra della Torre Eiffel, non sta vivendo certo il suo miglior momento in quel di Parigi. L’ex centrocampista del Pescara, da tempo alle prese con fastidi muscolari che ne stanno limitando l’impiego, infatti sembra sia stato fermato dalla polizia mentre guidava in stato di ebbrezza. A dare notizia di quanto accaduto è il principale giornale sportivo francese, quell’Equipe che notoriamente non ha mai “amato” Marco Verratti.

Già in passato infatti i giornalisti francesi non hanno lesinato critiche nei confronti del giocatore italiano, non perdonandogli nessun comportamento leggermente sopra le righe fuori dal campo. La “storia d’amore” tra la testata parigina e il mediano pescarese prosegue con l’ennesimo aneddoto che riguarda la vita privata di Verratti, fermato secondo l’Equipe dalla polizia della capitale mentre guidava in stato di ebbrezza. Secondo quanto riporta il giornale sportivo il calciatore sarà anche multato dal suo club.

Verratti e il party con Rihanna: vero o falso?

verratti marco
Getty Images

Già in passato l’Equipe non aveva perso occasione di attaccare il centrocampista italiano. Tre anni e mezzo fa il giocatore, stando alla ricostruzione del giornale parigino, sarebbe stato beccato fino a tarda notte in discoteca in occasione di un party organizzato dalla star del pop Rihanna. Una festa alla quale Verratti, e qualche altro suo compagno, avrebbe partecipato a poche ore dal volo per Barcellona, dove il PSG si sarebbe giocato l’accesso alle semifinali di Champions dopo aver vinto 4-0 nella gara d’andata (il ritorno finirà 6-1 a favore dei catalani).

atalanta psg
Psg (Getty Images)

In quell’occasione Verratti decise di agire per vie legali, denunciando il giornale e chi aveva scritto quell’articolo a suo giudizio falso e diffamatorio. “Questo articolo è una menzogna assoluta. La sera del 6 marzo, Verratti era a casa con moglie e figlio” dichiarò l’avvocato al quale si era affidato il centrocampista abruzzese.

POTREBBE INTERESSARTI–> Il Covid gli è fatale, muore allenatore