Postamat in tilt eroga banconote per errore: fino a 1500 euro

Postamat impazzito a Sciacca, in provincia di Agrigento. Erogati fino a 1500 euro in più dallo sportello: aperta un’indagine

Ufficio Postale Sciacca
Ufficio Postale Sciacca (Foto Antonio Meli)

Succede a Sciacca, in provincia di Agrigento. Il postamat dell’ufficio postale in via Quasimodo 22 è “impazzito” nella giornata di ieri, 27 novembre, erogando più banconote di quanto richiesto. Più di dieci le persone che hanno avuto a che fare con il malfunzionamento del bancomat, ricevendo una somma diversa da quella digitata.

Alcuni dei correntisti hanno anche ricevuto una cifra minore di quella richiesta, provvedendo alle varie segnalazioni, mentre in altri casi il postamat ha erogato fino a 1500 euro. Spicca la segnalazione da parte di un anziano, che una volta ricevuto più del dovuto, si è immediatamente recato all’ufficio centrale per restituire il denaro. Al momento il direttore Accursio Bentivegna ha parlato di “errore nel caricamento delle banconote”, dall’ufficio in via Quasimondo in contrada Perriera, non è stata rilasciata alcuna dichiarazione sui fatti.

Postamat impazzito a Sciacca, malfunzionamenti in tutta la città

Postamat Sciacca
Postamat Sciacca (Foto Antonio Meli)

Il direttore delle poste di Sciacca, Accursio Bentivegna, ha parlato di errore nel caricamento delle banconote. Al momento il postamat risulta “fuori servizio per intervento operatore”, mentre dall’ufficio di via Quasimodo nessuno ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione sull’accaduto. Nella giornata di ieri infatti, il postamat dell’ufficio in contrada Perriera è “impazzito”, erogando più banconote di quanto richiesto, fino a un massimo di 1500 euro.

Intanto in tutta la città continuano i malfunzionamenti degli sportelli automatici riguardanti la Posta. Errori e ATM obsoleti in tutte le sedi, che hanno causato file interminabili e disagi alla popolazione proprio nella giornata di ieri. Il 27 novembre infatti, moltissimi si erano recati agli sportelli a ritirare pensioni e indennità, erogate con anticipo rispetto alle normali scadenze per i protocolli anti contagio.